Le Cronache Lucane

LA BASILICATA E LA SCIAGURA DI BARDI

Tacco&Spillo

Che la Basilicata non avrebbe cavato nulla di buono dalla guida di un anziano generale della GdF, in pensione e per giunta di stanza abituale a Napoli c’era da aspettarselo, ma che quel presentimento tragico arrivasse ad avere la proporzione di una vera e propria sciagura era difficile anche immaginarselo. Eppure ben oltre l’insipienza irresponsabile del centrosinistra che con la candidatura sfiancata di Carlo Trerotola ha reso tale sciagura certa ed ineluttabile, la terza ondata della pandemia che di colpo sprofonda in rosso la Basilicata e la ricolloca drammaticamente al vertice dei primati nazionali d’ordine negativo, mostra a tutti il fallimento della gestione di Bardi. Ora dopo aver spicciato il suo futuro politico nella stanza della Meloni e discettato inconcludenze istituzionali con Brunetta, viene svegliato dal sobbalzo regionale dell’indice di trasmissione del virus (TR) più alto d’Italia e dagli strali dei sindaci che anche a lui contestano “mancanza di pianificazione preventiva e scarsa flessibilità nell’individuare soluzioni efficaci ed efficienti, di natura organizzativa e logistica”. Ha scritto Ludovico Ariosto:“Danno e sciagura, quivi era pur grande”.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com