Le Cronache Lucane

“VECCHI DI MERDA”, SCRITTA SHOCK A SCANZANO

L’ira per il grave episodio ai danni del centro anziani

“Non riusciamo a trovare nessuna giustificazione in merito all’orribile frase scritta sulla vetrata d’ingresso del centro sociale pensionati di Scanzano J. “Vecchi di merda” – commenta Roberto Giannantonio responsabile INAC-CIA Basilicata – l’associazione ha sempre mostrato attenzione e amore verso la comunità di Scanzano e non solo, aprendo le porte a laboratori intergenerazionali, convegni e ogni manifestazione utile alla crescita del comune e allo sviluppo dei concetti di solidarietà, sviluppo sostenibile e invecchiamento attivo. Una frase che lascia tutti con l’amaro in bocca. Gli anziani sono la ricchezza del nostro presente, esprimo la vicinanza dell’INAC Basilicata e dell’ufficio CIA di Scanzano al Presidente Mario Vitale e tutti i soci del centro sociale”.

Rudy Marranchelli, presidente Agia (Associazione Giovani Imprenditori Agricoli), ricorda che c’è una legge regionale del 2017 – “ Promozione e valorizzazione dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra generazioni” – che va recuperata ed attuata in tutte le sue azioni. Da parte di noi giovani agricoltori questo gesto assurdo è una nuova molla per rilanciare quel patto generazionale da sempre sostenuto che ci vede orgogliosi di proseguire l’attività e l’esperienza dei nostri nonni nei campi. Continuiamo quotidianamente ad avere bisogno di loro come delle nostre nonne chef custodi della tradizione della cucina contadina e popolare.


foto di copertina: https://filippomele.blogspot.com

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com