Le Cronache Lucane

Crollo in mare del cimitero a Camogli, gabbiani fanno scempio dei cadaveri

È corsa contro il tempo per recuperare i feretri

Frana il cimitero di Camogli, bare in mare

Crollo in mare del cimitero a Camogli, gabbiani fanno scempio dei cadaveri
È corsa contro il tempo per recuperare i feretri

Quando c’era #Lui 😉

Il progetto del cimitero di #Camogli risale al 1812 ed è redatto in Francese perché la gloriosa Repubblica di Genova era stata da poco annessa all’Impero di Napoleone.

Il progetto era fatto bene, come si può vedere dalla mappa dove il cimitero è evidenziato in giallo: esso infatti era ubicato a distanza di sicurezza rispetto alla falesia.

Col tempo Camogli e il suo cimitero cominciarono a espandersi dove c’era spazio, che in Liguria è sempre troppo poco.

Risale al 1935 la scellerata decisione di costruire il nuovo settore di cimitero proprio sul bordo della scarpata.

Ma si sa che a quei tempi c’era Lui e tutti pensavano che le falesie, così come gli eserciti, non dovessero arretrare mai.

La Storia ci insegna che gli eserciti arretrarono eccome e la Geomorfologia dimostra che nell’ultimo secolo il ciglio della falesia ha subito una retrogressione di circa 5 metri.

Il resto è cronaca.

 

Grazie a Francesco Franz Faccini per avermi insegnato questa storia.

***

La falesia è una costa rocciosa con pareti a picco, alte e continue. Si distinguono: falesie “morte” o inattive: la spiaggia le separa dal mare; falesie “vive” o attive: battute direttamente dal mare, come per es. nel caso delle falesie di Duino.


I gabbiani stanno facendo scempio dei cadaveri finiti in mare dopo il crollo di parte del cimitero di Camogli, avvenuto lunedì scorso.



Oggi su una spiaggia di Camogli, non lontana dalla zona del crollo è stata trovata parte di un cadavere che era stato trasportato lì da un gabbiano.

Realmente è corsa contro il tempo per recuperare feretri e cadaveri in mare. 
A preoccupare i soccorritori oltre ai gabbiani anche le condizioni meteo marine che potrebbero peggiorare nelle prossime ore.

*


*


*


*


*


*


*


*


*

*

Frana di Camogli, ecco come si presenta la falesia dal mare
Frana di Camogli, ecco come si presenta la falesia dal mare

Il costone franato, le panne arancioni per contenere “materiale”, navigazione consentita ben lontana dalla costa e soprattutto niente telecamere o macchine fotografiche in bella mostra. Giovedì l’area nei pressi della frana del cimitero di Camogli è stata blindata e oggetto di continue perizie.

Frana di Camogli, ecco come si presenta la falesia dal mare

*

Frana di Camogli, ecco come si presenta la falesia dal mare

*

Frana di Camogli, ecco come si presenta la falesia dal mare

*

Frana di Camogli, ecco come si presenta la falesia dal mare

*

Frana di Camogli, ecco come si presenta la falesia dal mare

*

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com