Le Cronache Lucane

L’ELOQUIO SENZA SANGUE DEL PRESIDENTE BARDI

lettere lucane

Ho osservato un po’ da entomologo una partecipazione televisiva (a “Mattinocinque”) del Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi. Ribadisco che ho un grandissimo rispetto per Bardi, anzitutto perché è persona perbene, poi perché è stato democraticamente eletto, infine perché è un uomo più adulto di me. Ribadite però tutte queste cose, devo dire che la Basilicata – che esprime ben due Ministri nell’attuale Governo, e che ha espresso ben due Primi Ministri nel ‘900: Francesco Saverio Nitti ed Emilio Colombo – non ha mai avuto un Presidente di Regione così sotto tono, così poco carismatico e così poco rappresentativo dei moti più profondi della società lucana. È probabile che alcuni suoi predecessori siano addirittura stati – a differenza sua – moralmente discutibili; ma sicuramente erano tutti più battaglieri, più calati nel ruolo, fisicamente e linguisticamente coinvolti nell’impegno presidenziale. Bardi invece sembra capitato lì per caso, e parla con profonda stanchezza. Sicuramente i suoi doveri sono tanti e complicati, ma non suscitare mai, nemmeno per errore, un sussulto emotivo, è qualcosa che mi colpisce profondamente. Io non so per quali ragioni Bardi abbia deciso di accettare la candidatura in Basilicata – sono certo che ad animarlo siano stati sentimenti nobili e di servizio. Ma francamente un Presidente – benché io abbia un’immediata repulsione per caudillos provinciali e teatranti come il Presidente De Luca – dovrebbe anche dimostrare di conoscere tutte le istanze più recondite della sua terra, esprimere un idem sentire, dare calore, motivare, indicare un orizzonte, ecc. Invece, ascoltandolo a “Mattinocinque”, mi sono detto che ciò che che egli dice potrebbe dirlo assai meglio qualsiasi dirigente della burocrazia regionale. Ribadisco che faccio queste riflessioni con un sentimento di profondo rispetto per il nostro Presidente.

diconsoli@lecronache.info

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com