Le Cronache Lucane

SITUAZIONE CRITICA A MURO, IN CONTRADA FERRARI

I cittadini di Muro Lucano segnalano diverse zone di cedimento del terreno, di cui una che lambisce la stradina


A segnalarci una ennesima situazione di criticità dal territorio di Muro Lucano, sono alcuni residenti in Contrada Ferrari.

Le immagini raccolte sul posto, restituiscono un canale completamente ingombro di rami, cespugli e persino tronchi d’alberi che la furia dell’acqua e del vento dei giorni scorsi ha strappato alla boscaglia, contribuendo ad una situazione evidentemente già problematica.

La circostanza più critica però si riscontra nei pressi dello scolo, dove i residenti ci segnalano che «il terreno sta franando e grossi massi si sono già depositati nei pressi dell’imbocco del canale» che convoglia le acque verso il Torrente Malta, a valle del paese.

Stessa situazione «si raffronta più a monte, dove alberi e rami ricoprono il letto del torrente impedendo all’acqua di scorrere agevolmente e uno smottamento del terreno lambisce la strada, via già di per sé ridotta ai minimi termini».  

Nella zona di San Vito, molte sono le abitazioni e diversi i ruscelli che tra superficie e sottosuolo, attraversano il territorio, ma quello segnalatoci risulta, anche dalla carta tecnica regionale, essere il più grosso e consistente.

Intanto, sempre da Muro Lucano, seppur in altra zona denominata “Fiumara di Bella” in Località Piano Casino e Piano Pagano, la grave condizione di allerta, già segnalata alle autorità regionali sia dai cittadini che dal Sindaco Setaro, riportata anche dalle colonne di Cronache, ha visto nei giorni scorsi «la stradina comunale, scavata sotto dall’acqua, presentare crepe in superficie, purtroppo è stata inghiottita dalla Fiumara.

La situazione peggiora di giorno in giorno, anche a causa degli eventi temporaleschi di una certa entità che danno ulteriore vigore alle piene che, in qualsiasi momento possono tracimare, superando quel leggero dislivello che ancora permane, per qualche metro. Occorre sbrigarsi, prima che sia troppo tardi e si parli di “disastro annunciato”».

 

 

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com