Le Cronache Lucane

LOMBARDI, LA TORRE, PALMA: “SICUREZZA SUL LAVORO ANCORA UN OBIETTIVO SU CUI INVESTIRE”

Fenal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil sul grave incidente dell’operaio Sasso, 36enne di Brienza

Il grave incidente sul lavoro che ha coinvolto Salvatore Sasso, un operaio di Brienza di 36 anni, su un cantiere in Campani mette in evidenzia come la sicurezza sui luoghi di lavoro sia ancora un obiettivo su cui bisogna investire e mantenere alta l’attenzione nel nostro Paese”. Lo affermano i segretari lucani di Fenal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil, rispettivamente Carmine Lombardi, Michele La Torre e Michele Palma.

Consultando i dati dell’Inail si conferma che non solo bisogna contrastare l’emergenza Covid-19, ma in un quadro più ampio e generale, non possiamo abbassare la guardia sui temi della sicurezza sui luoghi di lavoro”.

Nel 2020 gli infortuni sul lavoro in Basilicata, proseguono Lombardi, La Torre e Palma, sono stati complessivamente 3390 di cui 7 mortali. Gli incidenti sul lavoro sono stati 2128 in provincia di Potenza e 1262 in quella di Matera, coinvolgendo 2116 uomini e 1284 donne. Tra i luoghi di lavoro più esposti all’infortunistica si conferma l’industria e i servizi.”

Come rileva l’Inail il confronto tra il 2020 e il 2019 è da ritenersi poco significativo, proseguono i sindacalisti, essenzialmente per due motivi: la sospensione su tutto il territorio nazionale, tra il 9 marzo e parte del mese di maggio del 2020, di ogni attività produttiva considerata non necessaria (rivelatasi determinante per il calo delle denunce d’infortunio), e l’inclusione delle denunce di infortunio relative alle infezioni da Covid-19 (a partire dalla rilevazione dello scorso marzo) avvenute nell’ambiente di lavoro o a causa dello svolgimento dell’attività lavorativa e in itinere. Anche in Basilicata, come nel resto d’Italia, i numeri sono inaccettabili tanto più se si considerano le tante lavoratrici e i tanti lavoratori in smart working”.

Tra i settori maggiormente colpiti nel comparto industria, concludono Lombardi, La Torre e Palma, annoveriamo quello delle costruzioni che continua a pagare un conto troppo salato in termini di infortuni sul lavoro. Bisogna alzare il livello di attenzione sulla sicurezza ed assicurare le giuste risorse agli organi preposti per la prevenzione e il controllo sui luoghi di lavoro, anche attraverso gli strumenti bilaterali”.

I segretari

C.Lombardi- M.La Torre-M.Palma

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com