Le Cronache Lucane

PIGOTTE A LAGOPESOLE, POSSIDENTE E FILIANO

Un viaggio tra emozioni, desideri e sogni di bambini e bambine senza discriminazioni

Nelle scuole dell’infanzia di Lagopesole, Possidente e Filiano realizzato il progetto Pigotta Unicef.

A raccontarci questo nuovo viaggio nella solidarietà creativa, Giovanna Telesca e Mario Coviello:

 

Le pigotte della scuola dell’infanzia di Lagopesole

“139 pigotte, le bambole dell’Unicef, sono state adottate in occasione di questo Natale
così “unico” a causa del covid, dai genitori, e da tutti insegnanti delle scuole dell’infanzia di
Lagopesole, Filiano e Possidente dell’Istituto Comprensivo Avigliano frazioni, diretto dalla
dirigente scolastica Danila Novelli.

Giovanna Telesca, maestra della scuola dell’infanzia di Lagopesole,

referente del progetto d’istituto “Il diritto di essere bambini” spiega:

“Nello scorso anno scolastico abbiamo affrontato il tema dei diritti dei bambini con la lettura del libro di
Bianca Pitzorno “L’isola degli smemorati” e la successiva visione del film d’animazione che ha lo stesso titolo.

Abbiamo invitato i bambini a riflettere sulle emozioni provate dai protagonisti di
questo libro che sono bambini, superstiti di un naufragio che sbarcano su un’isola dove vivono
abitanti molto anziani, che hanno dimenticato di essere stati bambini e non sanno più quello di cui i
bambini hanno bisogno.

Grazie al libro e al film, abbiamo provato a capire quali sono le cose
necessarie che servono a bambini e bambine per “stare bene”. I piccoli si sono affezionati ai
personaggi, hanno cominciato a ricordare perfettamente i nomi di tutti i protagonisti bambini e
anziani e ci hanno chiesto di raccontare loro la storia più e più volte.

Con la collaborazione del Comitato provinciale Unicef di Potenza e del suo presidente Mario Coviello, che ha incontrato tutti
i bambini delle tre scuole dell’infanzia, ci siamo dotati di sagome e imbottiture per creare le pigotte
e abbiamo cominciato a chiedere la collaborazione di mamme e nonne che progettavamo di ospitare
a scuola per un laboratorio con i bambini.

Il covid ha bloccato tutto ma noi insegnanti non ci siamo arrese. Abbiamo capito che con l’aiuto dei
tutorial e grazie all’entusiasmo dei bambini potevamo imparare a cucire sagome, capelli, a
disegnare occhi, nasi, bocche. E così, piano, piano, siamo diventate brave, creando bambole così
belle perché nascevano dalla voglia di fare il bene, nascevano dal sorriso dei bambini che ci
aiutavano a imbottire, a colorare il viso di ciascuna delle pigotte. Ad ognuna veniva dato un nome,
compilando la sua carta d’identità.

 

Le pigotte della scuola dell’infanzia di Possidente.

“I bambini parlavano a casa le pigotte e le mamme ci hanno chiesto dove potevano comperare il
libro perché i loro piccoli, non si stancavano di chiedere del mago Lucanor,, del cane Corricorri, del
pesciolino Splash, del gabbiano Ua, dei nove anziani, ricordavano i nomi di tutti i bambini.
Abbiamo dovuto mandare a casa il pdf del libro, ormai introvabile. E mentre le pigotte venivano
create abbiamo anche costruito, con materiali di riciclo, l’isola e la nave del naufragio in un libro
cartonato in 3D che stiamo completando.

Andremo avanti per tutto l’anno con questo progetto che ci aiuta a riflettere sul diritto all’ascolto
attivo, al gioco, alla famiglia, alla non discriminazione di ogni bambino, e siamo felici perché
sappiamo che con le nostre pigotte salveremo con medicine, cibo, istruzione tanti bambini che
l’emergenza covid ha reso più fragili.”

“Quando una pandemia devastante si somma a guerre, cambiamenti climatici, disastri naturali e
massicci spostamenti di popolazioni, le conseguenze per i bambini possono essere catastrofiche»
sottolinea Henrietta Fore, Direttore esecutivo dell’UNICEF. «Oggi stiamo affrontando
un’emergenza per i diritti dei bambini, in cui il COVID-19 e altre crisi si combinano e privano i
bambini della loro salute e del loro benessere. Questa situazione senza precedenti richiede una
risposta senza precedenti. Stiamo chiedendo ai nostri donatori di unirsi a noi, in modo da aiutare
insieme i bambini del mondo a superare questi tempi bui ed evitare di perdere un’intera
generazione”.

 

Le pigotte della scuola dell’infanzia di Filiano.

“Un particolare ringraziamento va a tutte le docenti che con Giovanna Telesca hanno realizzato
questo sogno: nella scuola dell’infanzia di Lagopesole Donatina Angelillo, Giovanna Carnevale, Antonella
Bochicchio, Francesca Brescia, Donatella Carriero, Gabriella Graziani , Maria Rosaria Labella;

Nella scuola dell’infanzia di Possidente Maria Padula, Maria Genovese, Giovanni Bruno , Mauro
Policastro , Maria D’Andrea e Lucia Giordano;

Nella scuola dell’infanzia di Filiano: Caterina Summa, Lucia Basile, Annie Pierrine Peluso, Giulio
Buccino, Donata Colangelo, Margherita Pace, Ersilia Prigolo, Angela Colucci.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti