Le Cronache Lucane

VACCINI COVID, INDIVIDUATI I 95 SANITARI DOMENICA PROSSIMA LE PRIME INIEZIONI

Si partirà dai medici e infermieri più anziani, dopo le feste toccherà a tutti gli altri. Pochi contagi ma i tamponi sono appena 600. Risale il numero delle vitime

POTENZA. Si abbassa ancora il numero di nuovi positivi registrati nell’arco di una giornata in Basilicata. Dato emerso però sui pochissimi tamponi processati nelle scorse 24 ore. A fronte di 610 tamponi molecolari processati, soltanto 29 sono risultati positivi. Tra questi 25 appartengono a persone residenti in Regione. 6 positività sono state registrate a Avigliano, 5 a Lavello e 4 a Potenza e Stigliano. 55 invece le guarigioni nelle ultime 24 ore. È il numero dei decessi quello a preoccupare maggiorante, tre le persone decedute nelle scorse 24 ore all’ex Don Uva di Potenza. Due ultra 70enni, uno di Policoro l’altro di Potenza. Ma anche una 60enne del capoluogo da tempo residente nella struttura. I tre si aggiungono al 66enne potentino deceduto sabato scorso al San Carlo, come evidenziato nel bollettino diramato dalla task force regionale ieri. Sale così a 220 il numero dei decessi da Covid-19 nella nostra regione dall’inizio dell’emergenza sanitaria.

Attualmente risultano ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane 99 persone, tre in meno rispetto a domenica 20 dicembre. Scende da 5 a 4 il numero dei pazienti in Terapia intensiva sia nell’ospedale San Carlo di Potenza che nel Madonna delle Grazie di Matera. Buone notizie sul fronte vaccini Covid. Assegnate le prime 95 dosi di vaccino attese nei prossimi giorni in regione. Saranno somministrate domenica ai sanitari più anziani dei quattro reparti Covid dell’ospedale San Carlo di Potenza. Medici e infermieri da mesi in prima linea nell’assistere i pazienti colpiti dal Covid. Dopo le festività toccherà anche agli altri. Occhi puntati anche sulla mutazione del virus proveniente dalla Gran Bretagna.

La Regione attende una indicazione specifica dall’Istituto superiore di Sanità per i protocolli da adottare. Le festività Natalizie sono oramai alle porte. Purtroppo l’epidemia da Covid-19, anche nel corso degli ultimi giorni dell’anno, continua a mostrare il suo volto più duro. Risulta dunque fondamentale non abbassare il livello dell’attenzione e osservare le norme anti-contagio a cui siamo oramai abituati. Parallelamente a questo, continua il percorso di monitoraggio e di screening a cura dei Comuni della Val D’Agri, in collaborazione con le organizzazioni di volontariato. In vista dei rientri in Basilicata ed in Val d’Agri di queste ultime ore, anche il Comune di Spinoso organizza uno Screening dedicato agli studenti e ai lavoratori che raggiungeranno il paese.

Le Cronache Lucane