Le Cronache Lucane

SCORRIBANDA DI CINGHIALI NEL BELLESE

Le immagini riprese dal cellulare, in un territorio che si estende per oltre 99 km² con massima altitudine sul Monte Santa Croce


Le immagini catturate da un cellulare questa mattina nel territorio di Bella, ci restituiscono un nutrito branco di cinghiali.

Il comune lucano sorge a 662 metri di altitudine nella parte nord-occidentale della provincia di Potenza sulle propaggini orientali dell’Appennino Lucano, su una collina posta al centro di due fiumare e alle pendici dell’isolato Monte Santa Croce.

Confinante con i comuni di Muro Lucano, San Fele, Baragiano, Balvano, Ruoti, Avigliano e con l’exclave di Sant’Ilario, frazione appartenente al comune di Atella. Un territorio vasto che si estende per 99,60 km² e raggiunge la massima altitudine col Monte Santa Croce (1425 s.l.m.).

Un habitat si direbbe perfetto per gli ungulati, che tra boschi e campagne, prosperano arrecando anche danni a colture e allevamenti del luogo. Molteplici difatti sono stati gli appelli di “emergenza” relativi proprio ai danni causati da questa specie selvatica.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com