Le Cronache Lucane

È TISCI IL NEO DG DELL’ARPAB

Fulmine a ciel sereno, ieri dal profilo social dell’assessore regionale all’Ambiente Gianni Rosa, un annuncio fondamentale: quello della nomina del direttore generale dell’Arpab, Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Basilicata. Difatti, dalla pagina Facebook di Rosa è arrivata una “benedizione” ante tempore ad Antonio Tisci, avvocato e già consigliere regionale della Basilicata. «Faccio un grande in bocca al lupo – ha dichiarato ieri sui social Rosa – al neo Direttore Generale dell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Basilicata, Antonio Tisci, per il lavoro che lo attende. Ringrazio il Direttore Generale, Michele Busciolano, che ha svolto egregiamente il ruolo di Commissario dell’ARPAB sino ad ora – conclude l’assessore – Sono sicuro che tutti insieme riusciremo a mettere in campo azioni sinergiche per migliorare e tutelare la nostra bella Terra» ha concluso il suo messaggio Rosa sui social. Le motivazioni alla base della nomina di Tisci, si legge sulla documentazione ufficiale di nomina, giacciono nella sua «professionalità e comprovata competenza, desunta dal curriculum vitae presentato ed in particolare per l’esperienza maturata nell’ambito della professione forense e legale in materia ambientale, coerenti con le caratteristiche dell’incarico da ricoprire». Una nomina fondamentale che rimette sui “binari” l’azienda regionale dopo l’approvazione avvenuta nel gennaio di quest’anno della legge sul riordino dell’Arpab e dopo l’azione del commissario straordinario Busciolano. Una legge mirata alla disciplina dell’Agenzia Regionale, con lo scopo fattuativo di una riorganizazzione in una struttura centrale regionale, con competenze amministrative e tecnico-scientifiche e sedi in Potenza, Matera e Metaponto, al contempo armonizzando la legge regionale di riforma dell’Arpab, risalente al 2015, alla normativa nazionale, la legge 132 del 2016, e intervenendo per superare carenze, inefficienze e difficoltà di gestione verificatesi nel corso del tempo anche a seguito del mutato contesto socio-economico della Basilicata. Questi in estrema sintesi gli obiettivi del disegno di legge Arpab che, oltre a svolgere attività per la protezione dell’ambiente, concorre al perseguimento degli obiettivi dello sviluppo sostenibile e della riduzione del consumo di suolo. Mesi di transizione, quindi, dell’Azienda Regionale che hanno visto sedere al suo apice, seppur nel ruolo di commissario straordinario pro tempore, Michele Busciolano, già direttore generale del dipartimentento ambiente ed energia della Regione Basilicata. Già all’epoca della nomina, il ruolo del Busciolano sarebbe stato proprio quello di governare la transizione verso l’assetto a regime previsto dalle norme. In serata ieri, sono poi giunte le congratulazioni del segretario regionale di Fratelli d’Italia Salvatore Caiata: «Non per dovere, ma con piacere immenso sono a fare le mie pubbliche congratulazioni ad Antonio Tisci oggi. Uomo di valori autentici, Uomo di preparazione esemplare, Uomo di immensa conoscenza e capacità indiscutibili, coerente e fedele. Ti guarda sempre dritto negli occhi Antonio – ha continuato il segretario regionale Caiata parlando di Tisci – perché è sempre sincero ed autentico e ti parla con la convinzione e la serenità di chi ha perfettamente cognizione di ogni argomento, non per ultimo ha lo sguardo e il sorriso limpido di chi ha sempre agito e continuerà certamente a farlo nel bene e senza condizionamenti al di fuori della propria coscienza. Oggi l’ Arpab ha acquisito un valore incredibile, da oggi l’Arpab potrà vantare di avere a sua direzione un grande Uomo. Ed io non posso che essere fiero di come lui porterà avanti il nome di Fratelli d’Italia Basilicata, lui sarà certamente esempio del nostro governare. Buon lavoro!» ha concluso il segretario regionale di Fratelli d’Italia Salvatore Caiata.

 

 

 

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com