Le Cronache Lucane

«COSTRUIRE AZIONI PER TUTELARE LAVORO FEMMINILE»

Presentato dalla Consigliera regionale di Parità Pipponzi il rapporto sulle dimissioni delle lavoratrici

Nel 2020 le donne lavoratrici sono ancora costrette a scegliere tra famiglia e carriera. Nonostante il tema sia affrontato quotidianamente la mancanza di servizi e di politiche a sostegno delle famiglie porta le donne dinanzi a una scelta che nella gran parte dei casi è a discapito del mondo lavorativo. La Basilicata non è immune da questo fenomeno, anzi. A tracciare un quadro della situazione regionale sono stati i numeri snocciolati in una conferenza stampa dalla Consigliera regionale di Pari Opportunità Ivana Pipponzi e dall’Ispettorato territoriale del Lavoro. Una relazione annuale sulle convalide delle dimissioni delle lavoratrici madri e dei lavoratori padri. Attraverso questa Relazione vengono riportati i dati delle dimissioni, disaggregati per provincia, sesso e causale. Nel 2019 l’Ispettorato del lavoro di Potenza e Matera ha emesso complessivamente 212 provvedimenti di convalida delle dimissioni e risoluzioni consensuali delle lavoratrici madri e dei lavoratori padri, con un dato “in leggera flessione” rispetto al 2018 (228 provvedimenti): 115 convalide sono state emesse nel potentino (124 nel 2018) e 97 in provincia di Matera (104 nel 2018).

Partendo dalla lettura di questi dati emergono le problematiche connesse alla tutela della genitorialità e al contrasto alle discriminazioni di genere. Il lavoro sinergico tra la Consigliera di Parità Pipponzi e l’ispettorato del lavoro  è quello di future azioni politiche del mercato del lavoro femminile e del welfare.

Maria Fedota

3492345480

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com