Le Cronache Lucane

NON LASCIATECI SENZA MUSICA

CONDIVIDIAMO QUESTA CAMPAGNA A SOSTEGNO DI TUTTO IL SETTORE DELLA MUSICA

“La crisi che stiamo vivendo ha visto centinaia di migliaia di artisti, tecnici, imprenditori, professionisti, spazi, agenzie e promoter della musica mobilitarsi al fine di ottenere il riconoscimento legittimo dei propri diritti costituzionali di lavoratori e di operatori del comparto culturale italiano.

Questa grande mobilitazione ha di certo messo in evidenza le numerose lacune legislative e i disequilibri che esistono da tempo tra istituzioni granitiche e la dinamica complessità del settore musica che da anni chiede a gran voce di essere ascoltato non solo dentro uno smartphone o sopra un palco, ma anche in Parlamento.

Nelle ultime settimane il Governo ha dimostrato in rare occasioni di prendere in considerazione il settore dello spettacolo, accogliendo alcune istanze avanzate e ponendo il cosiddetto “DL Rilancio” come soluzione per la ripartenza.

Nella realtà il DL Rilancio non è una soluzione, ancora una volta esclude le esigenze di molti lavoratori, imprese e soprattutto la complessità di un settore come quello della musica che è per la maggior parte escluso dal Fondo Unico dello Spettacolo.

Sappiamo essere state depositate alla Camera le proposte di emendamento necessarie a far sì che il DL Rilancio non sia di nuovo un provvedimento discriminatorio, ma una reale occasione di ripartenza alle giuste condizioni. Non possiamo ripartire a tutti i costi.

Chiediamo con forza al Governo che vengano ritenute prioritarie tutte quelle istanze che riguardano la Musica e vengano approvate con la relativa copertura economica degna di un settore che fa parte del comparto culturale che produce il 16% del PIL e si è visto durante questa emergenza restituire indietro poco più dell’1% delle risorse stanziate.

Da oggi in Parlamento inizia la discussione delle istanze di emendamento al DL Rilancio che saranno discusse e approvate durante i prossimi giorni.

La nostra è una richiesta di mobilitazione a tutti i livelli per far sì che la Musica sia nella lista delle priorità del Governo.
Non lasciateci #senzamusica”

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti