Le Cronache Lucane

L’IRA DI GUARENTE CONTRO GLI «STRAFOTTENTI»

Il Parco del Basento è strapieno nonostante il Coronavirus e il sindaco invia la Polizia Locale

Il concetto di emergenza sanitaria, nella sua accezione più letterale e superficiale possibile, non sembra esser chiaro proprio a tutti. Che sia una mera questione di comprensione dell’italiano o, al contrario, un comportamento da «strafottenti e incoscienti», come lo stesso sindaco Guarente ha definito il modus dei protagonisti di questa vicenda, il risultato non è particolarmente edificante per Potenza in un contesto difficile come quello attuale. Questi i fatti: in barba al divieto di assembramenti in luogo pubblico o aperto al pubblico per l’emergenza coronavirus, nel pomeriggio di ieri, molte persone hanno preso d’assalto il Parco Fluviale del Basento a Potenza, simulando un classico “struscio” addolcito anche da un clima primaverile accomodante. Peccato che, a conti fatti, non sia una primavera qualunque e che, con gli stessi conti, non sia un periodo di festa o di gentile concessione statale di congedo lavorativo. La cosa ha innescato la giusta “furia” del primo cittadino di Potenza che, dopo un post su Facebook di adirata denuncia, ha annunciato l’intervento delle Forze dell’Ordine «per prendere le generalità -ha scritto il sindaco- ed applicare immediate sanzioni a questi incoscienti che non hanno ancora capito che dobbiamo stare a casa».

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com