Le Cronache Lucane

SPIEGAZIONI URGENTI SU EOLICO-DISTRETTO IDRICO

Non si fermano le Associazione Antigone 2 Oppido Lucano ed Ehpa Basilicata, Filiale di Oppido, in merito alle questioni inerenti la costruzione del Parco eolico “Serra Martino” e del “Distretto idrico Alto Bradano”, che con un documento ad hoc, fanno «richiesta urgente di chiarimenti in merito alla compatibilità» dei due procedimenti.  Il territorio di Oppido Lucano è interessato sia da colture di pregio che da schemi irrigui e il Parco Eolico di Serra Martino -denunciano fortemente le Associazioni- «dovrebbe essere incompatibile con essi. Aggiungiamo per l’incompatibilità, la presenza di notevoli testimonianze storiche e archeologiche e di Tratturi patrimonio dell’Unesco non evidenziati nell’Iter autorizzativo». Nel dettaglio le associazioni chiedono -attraverso 11 dettagliati punti- al Consorzio di Bonifica Vulture Alto‐Bradano, «se sia compatibile tale decreto di esproprio per la costruzione del Parco Eolico “Serra Martino” con lo schema idrico Basento‐ Bradano Attrezzamento settore G con lo schema idrico già in parte realizzato A‐T Tronco di Acerenza. L’argomento è molto tecnico, ma è su questo che si basa la questione, ed ancora, il documento prosegue: «Consci di proseguire la nostra battaglia per la difesa del territorio, per la sua vera valorizzazione e convinti della non sostenibilità ambientale dell’eolico selvaggio e degli impianti fotovoltaici in aree non idonee, volti a distruggere interi territori, comunichiamo anche la nostra volontà di proseguire in qualunque altra sede la nostra battaglia per difendere l’interesse collettivo da quest’aggressione selvaggia». Il documento è stato inviato al Consorzio di Bonifica Vulture ‐ Alto Bradano, al Consorzio di Bonifica della Basilicata, al Responsabile unico Procedimento Espropriativo Schema Idrico Basento Bradano – Attrezzamento Settore G, al Responsabile unico Impianto Eolico Serra Martino, e per conoscenza al Prefetto Annunziato Vardé, alla Regione Basilicata Dipartimento Ambiente ed Energia ‐ Ufficio Compatibilità Ambientale, alla Gallo 2 S.r.l ed ai Sindaci, Consiglieri e Giunta Comunale di Oppido Lucano, di Genzano di Lucania, di Banzi, all’Unione Comuni Alto Bradano, alla Provincia di Potenza Ufficio Ambiente e Pianificazione Territoriale, al Responsabile Ufficio Urbanistica e Pianificazione Territoriale, alla Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio, alla Corte dei Conti, al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali  e all’Assessore Francesco Fanelli.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti