CronacaPuglia

SANGUE SU CITOFONO EX SINDACO DI CARMIANO

Il Comune leccese era stato sciolto per infiltrazioni mafiose

Gli agenti della Squadra Mobile di Lecce stanno indagando sul ritrovamento di macchie rosse, presumibilmente sangue, con cui sono stati imbrattati il citofono e l’atrio di un palazzo di via Oberdan, nel centro cittadino di Lecce dove abita Giancarlo Mazzotta, ex sindaco di Carmiano, comune sciolto di recente per infiltrazioni mafiosa.

A dare l’allarme questa mattina un condomino che accortosi del citofono dello stabile imbrattato ha chiamato il 113. Si indaga per capire se ci siano collegamenti tra l’accaduto e l’ex sindaco. Gli investigatori hanno sequestrato i filmati di alcune telecamere di videosorveglianza ubicate nella zona.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Contentuti protetti