Le Cronache Lucane

7ªENDOMARCH ENDOMETRIOSIS WORLDWIDE ~ TEAM ITALY ~ 28marzo2020

INVITO A PARTECIPARE all’evento si terrà a Roma il 28 marzo 2020 dedicato all’endometriosi, manifestazione organizzata dal Team Italy della Worldwide EndoMarch

INVITO A PARTECIPARE all’evento si terrà a Roma il 28 marzo 2020 dedicato all’endometriosi, manifestazione organizzata dal Team Italy della Worldwide EndoMarch
Una donna su dieci in età fertile soffre di endometriosi.
Si stima che ne siano affette oltre 3milioni in Italia, più di 175 milioni nel mondo.
Numeri da capogiro che descrivono una malattia ampiamente diffusa ma ancora troppo poco conosciuta.
L’endometriosi è una malattia cronica invalidante, tipicamente femminile, dalle cause e dalla cura, allo stato attuale ancora sconosciute.
Tale patologia nasce nel momento in cui il tessuto interno dell’utero – denominato endometrio – fuoriesce dalla sua sede naturale e si va ad insinuare prima negli organi circostanti, poi in quelli più lontani.
L’endometriosi, infatti, può essere pelvica, quando attacca gli organi pelvici, quali tube ed ovaie, ed extrapelvica quando attacca intestino, ureteri, legamenti utero sacrali, nervi, polmoni, fegato, diaframma.
Con la fuoriuscita dall’utero, l’endometrio infiltra gli organi dando origine a cisti, noduli, placche di aderenze, che portano anche a lesioni irreversibili degli organi intaccati che culminano anche nell’asportazione.
Attualmente, non essendo chiaro il motivo che sta all’origine della malattia, non si conosce una cura.
L’unica arma a disposizione per le donne affette dall’endometriosi, oltre alla menopausa farmacologica indotta, è la prevenzione.
Spiega il Team Italy della Worldwide EndoMarch che, ogni anno, organizza a Roma nel mese di marzo una marcia contro l’endometriosi :
“Si stima che ogni donna, prima di ricevere la diagnosi, impiega almeno 5/7 anni tra sofferenze e dolori che vengono frequentemente addebitati ad altre patologie fisiche e psicologiche. Parliamo di un ritardo diagnostico importante che molto spesso favorisce l’avanzare indisturbato della malattia e una maggiore diffusione nel corpo della donna affetta. È, per questo, necessario continuare a lavorare affinché ci sia maggiore conoscenza e consapevolezza rispetto alla malattia”
“In tutto il mondo si celebra a marzo il mese della consapevolezza dell’endometriosi che culmina con una camminata pacifica, organizzata in 55 città del mondo, attraverso la quale le donne, indossando una maglietta gialla {il colore della malattia ndr} sfilano per le strade delle capitali promuovendo la conoscenza della malattia e rivendicando maggiori diritti.”
L’edizione italiana della marcia si terrà a Roma sabato 28 marzo 2020.
A seguire si terrà una tavola rotonda in cui professori e medici esperti di endometriosi incontreranno donne affette dalla patologia ed esponenti delle associazioni di riferimento per confrontarsi sull’approccio diagnostico e terapeutico rispetto alla malattia.
ALCUNE ANTICIPAZIONI 

💛 quando unire vuol dire credere in qualcosa di bello 💛
In anteprima con il cuore che batte forte vi informiamo i Dottori e le associazioni che saranno presenti alla tavola rotonda che si terrà dopo la marcia 🎗

🎗Prof Marc Possover ~ confermato
🎗Clarizia Roberto ~ confermato
🎗De Cicco Nardone Carlo ~ confermato
🎗Orlandi Simone ~ confermato
🎗Pontrelli Giovanni ~ confermato
🎗Silvia Vannuccini ~ confermato
🎗Prof Seracchioli Renato ~ confermato
🎗Remorgida Valentino ~ confermato
🎗Caricato Marco (chirurgo generale) ~ confermato
🎗Benny Margherita (psicologa) ~ confermato
🎗Cervigni Mauro
🎗Laura La Barbera (radiologa)
🎗Prof Vito Chiantera
🎗Garritano Francesco (nutrizonista)

🎗Cervigni Mauro
🎗Aendo (associazione) confermato
🎗Ape Onlus ( associazione)
🎗Arianne ( associazione)
🎗Endometriosi Friuli Venezia Giulia (associazione) confermato

*
Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com