Le Cronache Lucane

BRACCONAGGIO, SEQUESTRATE ARMI E MUNIZIONI

Denunciato anche un bracconiere che cacciava nel Parco Naturale Regionale Terra delle Gravine

I carabinieri Forestali di Martina Franca (Ta), nel territorio del comune e di quello di Crispiano, hanno inferto un duro colpo al bracconaggio, o caccia illegale, sequestrando 11 richiami acustici illeciti, 500 cartucce da caccia calibro 12 e 20, un fucile da caccia, zaini tattici, coltelli, lacci appendi selvaggina, 5 strozzatori per fucili da caccia, 2 coltelli e fauna selvatica (tordi e merli) abbattuti. Denunciato anche un bracconiere che stava cacciando nel Parco Naturale Regionale Terra delle Gravine, in località Scorace. Elevate anche sanzioni per 772 euro perché i cacciatori non rispettavano la distanza dalle aree protette imposta dalla legge.

Le Cronache Lucane