Le Cronache Lucane

MATERA E METAPONTINO PIEGATI DAL MALTEMPO

Il presidente della Regione Bardi a Policoro per un sopralluogo

Il maltempo sta creando ingenti danni nel Metapontino, in particolare a Matera, dove le strade dalla città sono diventate dei fiumi di fango che sono entrati dentro gli storici Sassi. Le immagini girate e postate sui social dagli stessi cittadini sono devastanti: a Matera l’acqua è entrata a ridosso delle case sfondando pavimenti e causando non pochi danni ad abitazioni e negozi commerciali. Fino ad ora sono una cinquantina gli interventi dei Vigili del fuoco che si sono resi necessari a causa della caduta di alberi e pali della pubblica illuminazione. Inoltre, il maltempo – che già ieri aveva portato alla chiusura delle scuole disposta dai sindaci in diversi Comuni, tra i quali Matera, dove sta piovendo da diverse ore – ha provocato danni ad alcuni tetti. I problemi maggiori sono segnalati tra Policoro, Scanzano Jonico e Montalbano (Matera).

Secondo quanto si è appreso dai Vigili del fuoco, la pioggia intensa ha causato uno smottamento sulla strada provinciale 3, nei pressi di Ferrandina (Matera). Finora è comunque sotto controllo la situazione dei fiumi e dei torrenti. Ancora presto per la conta dei danni, sono in corso gli interventi di rimozione dei numerosi alberi caduti sulle strade interne e la sistemazione delle serre agricole dell’area Jonica.

Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi si è recato a Policoro “per verificare di persona i danni del maltempo”. “Ci sono” aveva detto a margine della firma di un protocollo d’intesa nella Prefettura di Potenza, a cui ha partecipato anche il Ministro dell’interno, Luciana Lamorgese prima di recarsi nel Metapontino di persona, “gravi danni alle infrastrutture, ma per fortuna non ne sono stati segnalati alle persone – ha detto Bardi. Verificheremo quindi se ci sono le condizioni per dichiarare lo stato di calamità naturale”.

Maria Fedota

3492345480

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com