Le Cronache Lucane

IL MMFI RAPONE IN UDIENZA DAL PAPA

Una giornata speciale per adulti e bambini del Movimento Messaggio di Fatima Italia


I Bambini del gruppo Pastorelli Santi Francesco e Giacinta Movimento Messaggio di Fatima sede di Rapone sono stati benedetti da Papa Francesco, in Piazza San Pietro a Roma nella consueta udienza del mercoledì. La Referente del Movimento Vita De Luca insieme al parroco don Giovanni De Palma desideravano premiare i bambini per la loro Perseveranza nella preghiera. Nel mese di maggio hanno scritto una lettera a  Sua Santità chiedendo la benedizione dei bambini, che per quattro anni consecutivi hanno portando avanti la pratica dei primi cinque sabati del mese e i 13 da maggio ad ottobre, proprio come aveva chiesto la Madonna ai tre pastorelli Francesco, Giacinta e Lucia nel lontano 13 maggio 1917 in Cova D’Iria. «Il volto del Santo Padre si è illuminato di gioia -racconta la referente- ed ha ringraziato i bambini per la preghiera, poi Papa Francesco si è rivolto verso gli adulti benedicendoli». Rapone è uno dei pochi paesi al mondo che ha in custodia in Chiesa Madre, Parrocchia San Nicola Vescovo le Reliquie dei Santi Francesco e Giacinta. La cittadina di Rapone l’8 dicembre 2017 è stata Consacrata al Cuore Immacolato di Maria per mano del Sindaco Felicetta Lorenzo consegnando la chiave del paese in presenza di Sua Eccellenza Mons. Ciro Fanelli, il Parroco don Giovanni e la presidente del Movinento Alessandra Bimbi.  Il cammino di collaborazione tra le autorità civili e religiose continua con la presentazione di richiesta del Gemellaggio tra la Città di Fatima in Portogallo e la cittadina di Rapone. Rientrati a Rapone, nei giorni successivi i messaggeri del Movimento sede di Rapone con il parroco don Giovanni sono stati ospiti della casa di riposo Villa Caterina di Pescopagano, perché, hanno asserito, «andando nei luoghi dove c’è la sofferenza si va incontro a Dio» ed hanno rivolto un ringraziamento particolare al personale e alla responsabile Lucrezia per l’ospitalità e l’attenzione sia verso gli ammalati e sia per la preghiera. «Non sapremo mai quanto bene possa fare un sorriso».


Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti