Le Cronache Lucane

«GABBIE» PER FRENARE INVASIONE CINGHIALI

Latronico: gli animali sono stati visti circolare in paese e si cerca di fermarli

Cercare di catturare i cinghiali che arrivano fin nel cuore dei centro abitati. Ma come? Con le gabbie. Potrebbe presto avvenire a Latronico, la cittadina termale da cui, nelle ultime settimane, è stato lanciato ancora più prepotentemente l’allarme del pericolo cinghiali. Non che in Basilicata non ci fossimo accorti del problema e, anzi, da anni cittadini e amministratori continuano a chiedere aiuto; ma proprio a Latronico è capitato che per diverse sere consecutive dei cinghialotti sono stati visti indisturbati vagare nella piazza principale del paese.
Pochissimi giorni fa il sindaco Fausto De Maria, che assieme ad altri suoi colleghi aveva partecipato ad un incontro in Prefettura pochi giorni prima, ha scritto in un messaggio sui social l’idea: «Abbiamo fatto una riunione presso il nostro Comune – ha scritto De Maria – con i presidenti delle associazioni venatorie, carabinieri e carabinieri forestali per condividere un’ordinanza sindacale contingibile ed urgente per catturare i cinghiali all’interno del nucleo urbano attraverso le gabbie, e poi collaborare con i selecontrollori per monitorare le aree su cui intervenire».

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com