Le Cronache Lucane

SANNICANDRO DI BARI: CONTROLLI A TAPPETO

I carabinieri hanno sequestrato 14 involucri contenenti 38,6 grammi di marijuana e 0,3 grammi di cocaina


Controlli a tappeto, in Sannicandro di Bari, da parte dei Carabinieri con il supporto delle unità cinofile di Modugno. Precisamente in piazza Castello e nel centro storico, nel corso di un servizio di controllo del territorio, i militari della locale stazione carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 14 involucri contenenti 38,6 grammi di marijuana e 0,3 grammi di cocaina, nascosti nei canali di scolo dell’acqua piovana di un’abitazione. I Carabinieri sono intervenuti, tramite il controllo, per via di diverse segnalazioni ricevute nei giorni precedenti dai cittadini che stavano notando un comportamento anomalo da parte di giovani presenti in quella zona. In corso le indagini.

I carabinieri della locale compagnia di Barletta hanno denunciato un lavoratore straniero operante in una azienda nella zona. Nel corso dei controlli della “Task Force”, i carabinieri della compagnia di Barletta, dopo una prima fase di osservazione, hanno effettuato un controllo ad una azienda agricola nelle campagne di quel centro, nella quale un 34enne Ucraino, residente a Foggia, esercitava abusivamente l’attività d’intermediazione di manodopera, per conto dei titolari dell’azienda, impiegando 5 braccianti stranieri. I militari hanno sequestrato un “libro mastro”, nel quale erano state registrate tutte le mediazioni effettuate nel corso dell’estate ed un minivan utilizzato dal 34enne per prelevare i braccianti e portarli sul posto di lavoro.

Continuano i controlli in città dei carabinieri, nell’ambito “Alto impatto” e “Strade sicure”. I militari della stazione di Bari Carrassi e dell’undicesimo reggimento CC Puglia, hanno arrestato per rapina, in piazza Umberto, 3 bitontini: due donne D.L. 27enne e N.A. 41enne ed un uomo P.A. 38enne. I tre avevano commesso un furto in un negozio del centro, per il valore complessivo di 480,00 euro. Secondo le dinamiche, dopo aver occultato in diverse borse la merce rubata, arrivati all’uscita del negozio, i 3 avrebbero fatto scattare l’allarme antitaccheggio, richiamando l’attenzione del personale addetto ai controlli che sarebbe successivamente stato aggredito con spintoni e minacce. I bitontini sono agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio. Qualche giorno prima, un altro episodio è avvenuto in piazza Umberto: i carabinieri hanno denunciato 2 georgiani e un somalo responsabili, con altri 3 extracomunitari ancora non identificati, per aver partecipato ad una rissa nella medesima piazza. Ancora, in piazza Aldo Moro, i carabinieri in congiunta ai militari, hanno denunciato, in stato di libertà, per porto di armi, un romeno 25enne, in possesso di un punteruolo non giustificato ed un gambiano 21enne, per aver opposto resistenza ad un controllo. In altre due diverse circostanze, i militari hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, due giovani del borgo antico: Z.A. 21enne in possesso di 72 involucri contenenti 80 grammi di marijuana e F.G. 18 enne, in possesso di 93 grammi di marijuana e la somma di 470,00 euro. Entrambi sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com