Le Cronache Lucane

OMICIDIO DEL PICCOLO DIEGO, CRIMINOLOGA URSULA FRANCO: I MEDIA NON INZUPPINO IL PANE NEL SANGUE COME NEL CASO PANARELLO STIVAL

OMICIDIO DEL PICCOLO DIEGO, CRIMINOLOGA URSULA FRANCO: I MEDIA NON INZUPPINO IL PANE NEL SANGUE COME NEL CASO PANARELLO STIVAL

URSULA FRANCO
OMICIDIO DEL PICCOLO DIEGO, CRIMINOLOGA URSULA FRANCO:
I MEDIA NON INZUPPINO IL PANE NEL SANGUE COME NEL CASO PANARELLO STIVAL
Una mamma di 34 anni ha ucciso il suo bambino lungo la Statale 372 Telesina nei pressi di Solopaca in provincia di Benevento. Ha gettato il figlio Diego di soli 4 mesi di vita in una scarpata e, stando a quanto è trapelato, la donna lo avrebbe poi avrebbe colpito alla testa con un corpo contundente, forse un bastone. I soccorritori hanno trovato la donna in evidente stato confusionale accanto al corpo del figlio. Il convivente della donna, 32 anni, anche lui sordomuto, aveva denunciato poche ore prima ai Carabinieri di Baiano la scomparsa della sua compagna e del bambino da Quadrelle, piccolo centro dell’Avellinese al confine tra Avellino e Nola. Secondo indiscrezioni la donna sarebbe uscita di casa con il bambino proprio in seguito ad un litigio con il suo convivente. La donna è ora ricoverata all’ospedale Rummo di Benevento e risulta indagata per omicidio volontario. I vicini di casa dei due ragazzi hanno riferito ai giornalisti che i due “Non andavano d’accordo sin da quando erano fidanzati. Stavano sempre a litigare”, “La ragazza aveva problemi per conto suo”, “Non ci eravamo accorti che lei fosse in attesa” e “I carabinieri erano già intervenuti diverse volte”. Ne abbiamo parlato con la criminologa Ursula Franco che da più di tre anni, come consulente dell’avvocato Salvatore Nicola Verrillo, difende Daniel Ciocan, indagato proprio dalla procura di Benevento in merito alla morte di Maria Ungureanu, una morte che sia la difesa di Daniel che il medico legale Francesco Introna indicano come accidentale.

– Dottoressa Franco, che può dirci su questo omicidio?
Nella maggior parte dei casi le madri che uccidono sono ragazze sole, immature, con bassa autostima, che vivono un disagio economico, sociale e affettivo. Molte di loro sono affette da un disturbo psichiatrico, una psicosi, una depressione post partum o un disturbo di personalità.
– Dottoressa, che vorrebbe dire a certe trasmissioni tv?
L’omicidio di un bambino è una tragedia che coinvolge i familiari dei due coniugi ed è materia per psichiatri e giudici, la tv spazzatura si occupi dei personaggi del jet-set e delle loro pene d’amore, non inzuppi il pane nel sangue come ha fatto nel caso Panarello Stival. La Panarello è affetta da un grave disturbo di personalità e per anni è stata privata della dignità in nome dello share. Nel secondo decennio del 2000 è inaccettabile che si trasformino i malati psichiatrici in fenomeni da baraccone.

I veri “freaks” sono i giornalisti sciacalli e tutti coloro che speculano su casi come questi.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com