Le Cronache Lucane

PRIMA LA DEMOLIZIONE POI IL RESTAURO

Disposta la messa in sicurezza del fabbricato antistante alla Santissima Trinità

«Ritengo opportuno e doveroso rendere noto che, in accordo con la Sovrintendenza, si è addivenuti alla necessità di dover intervenire con una messa in sicurezza del fabbricato antistante alla Chiesa della Santissima Trinità». Così Antonio Vigilante, vicesindaco e assessore alle Opere pubbliche del Comune di Potenza coglie l’occasione per interviene in relazione ai «legittimi dubbi sollevati da alcuni cittadini sugli interventi relativi al fabbricato adiacente alla canonica della Chiesa». «Gli interventi di demolizione inoltre – precisa – saranno sottoposti all’attenzione della Soprintendenza perché anche la demolizione possa avere le dovute accortezze di tutela del patrimonio storico edilizio. È altrettanto doveroso sottolineare che è di assoluto interesse dell’amministrazione poter rendere il fabbricato oggetto di interventi di restauro». «L’obiettivo di questa amministrazione – conclude – è di sollecitare e rendersi parte attiva perché i relitti ex sisma possano finalmente essere definitivamente e totalmente resi di nuovo fruibili. Forti di una nostra ferma volontà garantiamo tutto il nostro impegno fiduciosi di poter riuscire a dare un contributo per migliorare il patrimonio estetico della nostra città».

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com