Le Cronache Lucane

AVIGLIANO: RAPPRESENTAZIONE QUADRI PLASTICI

Domenica 4 agosto si aprirà il sipario in piazza Aviglianesi nel mondo

Domenica 4 agosto si aprirà il sipario in piazza Aviglianesi nel mondo. Uno spettacolo attesissimo che quest’anno avrà come tema “Capitali di Cultura” e vedrà rappresentare le opere di Francesco Giordano, Antonio Allegri e Giovanni De Gregorio. La rappresentazione è affidata ai gruppi di Basso La Terra, Aviliart e Spazio Ragazzi
Si rinnova l’appuntamento dei Quadri Plastici di Avigliano, manifestazione promossa dalla Pro Loco e dall’amministrazione comunale che si terrà il prossimo 4 agosto in Piazza Aviglianesi nel Mondo. In scena le opere di Francesco Giordano “Santa Chiara mette in fuga i Saraceni”, Antonio Allegri detto il Correggio, “Martirio di quattro santi” e Giovanni De Gregorio detto il Pietrafesa, “Crocifissione” che saranno realizzate rispettivamente a cura di Spazio Ragazzi, Aviliart e Basso La Terra.
«L’edizione dei Quadri Plastici 2019 è certamente un’edizione speciale – dichiara la presidente Carmen Salvatore – tanto per la scelta delle opere legate dalla loro ubicazione piuttosto che dall’essere figlie di uno stesso autore, quanto per l’importanza che il 2019 riveste per tutti noi lucani». Le tre tele si trovano infatti rispettivamente ad Avigliano, Parma e Matera, tre città che possono fregiarsi a buon diritto del titolo di Capitali di Cultura. Matera è la Capitale europea della Cultura per il 2019, Parma sarà Capitale italiana della Cultura per il 2020. E Avigliano, anch’essa Capitale di Cultura perché da oltre un secolo e forse più è lo scrigno di questo particolarissimo evento che, ambisce, anno dopo anno, ad essere una punta di eccellenza nell’ambito delle manifestazioni culturali lucane. Dunque da Matera ad Avigliano, passando per Parma. Un percorso lungo molti km se inteso geograficamente ma altrettanto breve sul piano culturale perché, si sa, la cultura ha lo straordinario privilegio di accorciare le distanze e creare legami. La scelta del titolo dell’edizione 2019 “Capitali di Cultura” tuttavia, con un semplice gioco di inversione linguistica, vuole anche porre l’accento sull’importanza della Cultura come capitale, inteso come risorsa inesauribile per l’umanità.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti