Le Cronache Lucane

BOLOGNETTI NON SI FERMA

Giorno numero 73 di sciopero della fame per la vita di Radio Radicale

Dal 27 febbraio scorso il segretario dei Radicali lucani, Maurizio Bolognetti sta osservando un rigoroso sciopero della fame nel tentativo di sollecitare il Governo perché rinnovi la concessione e consenta la sopravvivenza di Radio Radicale.

“Diamo tempo al necessario dialogo – ammonisce Bolognetti – diamo tempo alla lotta, alla riflessione. Tempo per convincere. SPES CONTRA SPEM.

Grazie a Carlo Verna, ai colleghi dell’Odg, al direttore Alessio Falconio, alla redazione di Radio Radicale e ai suoi tecnici, ai compagni del Partito Radicale, ai compagni intesi come coloro che mangiano il pane assieme, a questa nostra straordinaria mobilitazione e, mi sia consentito, a questo nostro Satyagraha, laddove Satyagraha è tutto ciò che stiamo costruendo e che cresce ed è speranza. Per quanto mi riguarda, intendo continuare ad onorare me stesso, i nostri interlocutori e quel preambolo allo Statuto del Partito Radicale che recita: proclama il dovere alla disobbedienza, alla non-collaborazione, alla obiezione di coscienza, alle supreme forme di lotta nonviolenta per la difesa, con la vita, della vita, del diritto, della legge.

Vita contro la morte e la decomposizione. Vivano democrazia, art. 21 della Costituzione, verità, giustizia e libertà”. La coerenza dell’ultimo combattente lucano !

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti