Le Cronache Lucane

BULLISMO, IL MALE SILENZIOSO DEI RAGAZZI

Effettuato un rapporto nelle scuole lucane, il dato non è dei migliori

Il bullismo in Basilicata è un fenomeno più contenuto rispetto ad altre regioni, Infatti, poco più del 74% degli studenti intorno ai 17 anni dichiara di non essere mai stato vittima di bullismo, nel resto dell’italia la media è del 43%. Meno confortanti sono i numeri sul cyber bullismo che comprende una fascia d’età di ragazzi tra i 9 e i 17 anni. Il 10% dice di averne sofferto, e la media è del 6%.  Sono i dati rappresentati in un incontro presso il Liceo Scientifico ‘Pier Paolo Pasolini’ di Potenza la presentazione del report sul Bullismo e cyber-bullismo nella scuola lucana.

Il cyber bullismo risulta essere un fenomeno meno diffuso del bullismo, sia a livello nazionale che regionale,anche se in Basilicata gli studenti affermano di esserne stati vittime almeno una volta. Il cyber bullismo è un  fenomeno legato al possesso ed all’utilizzo di strumenti elettronici, soprattutto intervistati, soltanto il 5,79 per cento degli alunni delle scuole elementari non lo possiede”.

I campioni provengono dallo studio di alunni delle scuole primarie e secondarie del territorio lucano. Lo studio approfondito è stato possibile grazie all’impegno e al contributo di Giulia Pica dell’Asp e alla Bcc di Basilicata. “Un altro dato che emerge dalla  è che nelle scuole elementari, tra coloro che dicono di essere stati vittima di bullismo, il 23 per cento delle femmine non ne parla con nessuno ed il 20 per cento dei maschi con nessuno. Un dato inquietante sul silenzio che cresce con l’aggiungersi dell’età”. L’appello lanciato durante la giornata è stato rivolto soprattutto ai genitori, che dallo studio sembrano aver perso quella funzione di trasmissione delle regole e di modello da rappresentare, che costituiva un valido punto di riferimento fino a qualche decennio fa.

Le Cronache Lucane
error: Contentuti protetti