Le Cronache Lucane

IL 2 NOVEMBRE A POTENZA

Commemorazione di tutti i caduti in guerra nel sacrario militare del cimitero

 

 

Il mese di novembre comincia con due importanti celebrazioni per la chiesa cattolica. Due momenti religiosi per riflettere e ricordare. Dopo il giorno dei santi il due novembre è quello dedicato propri cari scomparsi. Come da tradizione tante le persone che si sono recate al cimitero Monumentale di San Rocco a Potenza per portare un fiore sulle tombe dei propri cari e ricordare chi non c’è più. Ricordare uomini e donne che rappresentano nel bene e nel male le radici non solo genetiche ma anche storiche di quello che siamo noi oggi.

E tra questi non vanno dimenticati tutti quelli morti in guerra, ed è proprio per onorare la loro memoria che sul  sagrato militare è stata deposta una corona d’alloro ai piedi del tricolore alla presenza delle massime autorità civile e delle forze dell ordine e alla presenza delle associazioni di polizia e dei combattenti . Oltre che alla presenza del sindaco del capoluogo lucano, Dario De Luca, dal vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata, Michele Napoli, dai rappresentanti delle forze dell’ordine e della prefettura e del vice presidente del consiglio regionale Vito Santarsiero.

La santa messa è stata anticipata dalle note del silenzio, quel silenzio medicina per questi giorni difficili che riecheggia nel luogo sacro, ha ricordato Ligorio, e che suscita sensazioni nel profondo della coscienza umana. All’omelia della messa monsignor Salvatore Ligorio, ha ricordato “le tante fragilità del nostro tempo”, dai “fanciulli ai giovani, fino agli anziani”.

Intorno al sacrario incessante il vai e vieni delle persone che ha fatto visita ai propri cari.

Maria Fedota

3492345480

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com