Le Cronache Lucane

FAIDA PSI: PISANI DELEGITTIMA VALVANO

Roma boccia il doppio gioco del segretario regionale

«Apprendere che per Livio Valvano la collocazione del Psi nella coalizione di centrodestra o in quella di centrosinistra è una questione ininfluente mi lascia allibita e sconcertata». Così ha esordito la portavoce nazionale del Partito socialista italiano, la lucana Maria Cristina Pisani, nel duro intervento nei confronti del segretario regionale del Psi Livio Valvano. Per il quale i socialisti, attuali alleati del Pd, alle prossime regionali potrebbero collocarsi finanche in una coalizione di centrodestra. Da Roma i vertici del partito si sono apertamente dissociati da Valvano bocciando perentoriamente l’ipotesi paventata.

La provocazione lanciata da Valvano però non sembra una boutade fine a sé stessa. Dimostra come nel centrosinistra lucano ci sia molto fermento e soprattutto i minori temono un’eventuale bis della debacle del 4 marzo scorso. Ad ogni modo le frizioni interne tra i socialisti e il Pd si sono acuite da agosto scorso quando è stata approvata dal Consiglio regionale la riforma elettorale fortemente osteggiata da Valvano. Non è escluso che alle prossime regionali concorrano due poli della sinistra lucana in lotta tra loro per vincere le regionali. Valvano, nell’ottica di questa interpretazione, l’ha sparata grossa per lanciare un segnale al Pd facendo intendere che sarà libero di scegliere in quale coalizione stare, non di destra ma di sinistra.

«Mi piacerebbe comprendere come Valvano – ha messo in risalto la portavoce nazionale del Psi – pensi si possano rendere compatibili i nostri valori di uguaglianza, laicità e solidarietà con quelli del centrodestra che a Lodi divide i bambini nelle mense scolastiche». «Lo ribadisco – ha sottolineato Pisani-: il partito di Turati, Nenni e Pertini ha valori precisi che rimangono ancorati a una tradizione storica riformista. Da sempre».

Ferdinando Moliterni

3807454583

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com