OMICIDIO DI PAMELA MASTROPIETRO, CRIMINOLOGA URSULA FRANCO: L’OPINIONE PUBBLICA È PRIVA DI CAPACITÀ CRITICA

È disgustoso e indegno di un paese civile. Chi fomenta l'odio nei confronti dei nigeriani deve essere perseguito. Innocent Oseghale ha agito da solo e solo lui deve rispondere dell’omicidio, ai giudici e non all’opinione pubblica che è priva di capacità critica. Leggi il seguito

OMICIDIO PAMELA MASTROPIETRO, CRIMINOLOGA URSULA FRANCO: INNOCENT OSEGHALE HA AGITO DA SOLO

"L’omicidio della Mastropietro è un omicidio senza un apparente movente perché il movente è intrapsichico. Oseghale non ha ucciso Pamela in seguito ad un approccio sessuale o ad una violenza sessuale, l’ha uccisa per smembrarla e per poi “manipolarne” i resti, in poche parole questo omicidio non è altro che l’ACT OUT delle fantasie del suo autore. Le due valigie con i resti di Pamela non sono state occultate, ciò permette di escludere che quel sezionamento fosse finalizzato all’occultamento. Il medico legale ha dichiarato: “lo strazio inflitto al corpo va molto oltre ciò che sarebbe stato necessario per chiuderlo in due valigie”, quello “strazio” (deprezzamento e lavaggio) è servito ad Oseghale per saziare un proprio bisogno psicologico. Nell'analisi di un caso giudiziario non c'è spazio per la fantasia (branco di nigeriani, riti della mafia nigeriana e chi più ne ha più ne metta), sono le risultanze investigative a fornire la soluzione, un caso giudiziario è quello che è, non quello che si vorrebbe che fosse” Leggi il seguito