PONTE MORANDI DI GENOVA: APPARE ASSAI BEFFARDO, A 5 MESI DALLA TRAGEDIA DEL 14 AGOSTO 2018, CERTIFICARE L’OTTIMO STATO DI UNA STRUTTURA, PER POI DEMOLIRLA

Mentre le discussioni sulle cause del crollo non cessano di venir meno col passare del tempo (contraddicendo su tutti i fronti un'informazione mainstream che non ha mai smesso di propalare all'opinione pubblica la mancata manutenzione di alcune parti del viadotto come causa scatenante del disastro), dobbiamo quindi annotare l'ennesimo perverso capitolo di una storia illogica. Leggi il seguito