Le Cronache Lucane

MORTE DI MATTIA MINGARELLI, CRIMINOLOGA URSULA FRANCO: INCIDENTE, UN CASO CHIARO SIN DALL’INIZIO

Qualche tempo dopo la caduta di Mattia evidentemente il cane ha preferito andare a giocare con il cane del Del Zoppo. Dante è un cane da compagnia, non capisco perché gli si vogliano attribuire dei “super poteri” che, nonostante siano addestrati, neanche i cani da ricerca hanno Leggi il seguito

DOTTOR CLAUDIO GIUSTI: IL COSIDDETTO CASO (CHICO) FORTI? UNA INTERMINABILE SERIE DI TRAGICHE BARZELLETTE

Conosco personalmente molti esperti di diritto, americani e non, e ho consigliato ad una persona molto vicina a Chico Forti di rivolgersi a loro e non agli italiani. Purtroppo non l’hanno mai fatto e questo ne fa il solo caso, che io abbia incontrato in quasi mezzo secolo, di un presunto innocente che non ha avvocati e sostegno proprio nel luogo deputato a rivedere la sua condizione Leggi il seguito

URSULA FRANCO : Analisi di una lettera scritta da Andrea Landolfi alla madre e ai familiari di Maria Sestina Arcuri

Andrea Landolfi non possiede il cosiddetto “muro della verità”. In tutti questi mesi, non ha mai negato in modo credibile di aver ucciso Maria Sestina e anche stavolta ha perso l’occasione per farlo. Al Landolfi sarebbero bastate dalle 10 alle 12 parole per negare di aver commesso l’omicidio ed invece ha scelto di usarne un’infinità per provare a convincere i familiari di Sestina di non averla uccisa Leggi il seguito

ALFONSO PASCALE : BETTINO CRAXI E L’AGRICOLTURA

Tangentopoli venne immediatamente dopo e, al di là degli aspetti giudiziari, quel terremoto fu utilizzato per intorbidare e ammorbare il dibattito politico. Ancora oggi non riusciamo a discutere serenamente e con la necessaria onestà intellettuale di quella stagione, delle tante ambizioni e degli errori enormi che la caratterizzarono. E senza questa discussione, non possiamo ripartire Leggi il seguito

MORTE DI ANNAMARIA SORRENTINO, CRIMINOLOGA URSULA FRANCO: DUE TESTIMONI CI CONFERMANO CHE NESSUNO SPINSE ANNAMARIA, C’È POCO DA FARE

Dall’ottobre scorso, la criminologa Ursula Franco è consulente di Paolo Foresta, che è difeso dall’avvocato Giovanni Pellacchia. Del team difensivo fa parte anche l’ingegner Luigi Cocozza Leggi il seguito

MARTA, ATTIVISTA “MARCIA MONDIALE ENDOMETRIOSI” : SI RACCONTA

Oltre ad avere sopra condiviso la mia storia medica, vorrei ringraziare qui, il gruppo virtuale “CONOSCERE L’ENDOMETRIOSI”, compagne di sventura che sono venuta a “conoscere” casualmente nel 2016 quando mi è sembrato di toccare il fondo; senza di loro non avrei mai potuto cominciare a cambiare, piano piano, il modo in cui approcciarmi alla patologia, non avrei mai potuto conoscere la loro forza e la loro ispirazione, il loro senso di unione e il valore della solidarietà e dell’impegno civile per diffondere la consapevolezza su questa malattia Leggi il seguito

CRIMINOLOGA URSULA FRANCO: I PROGRAMMI TV CHE TRATTANO I CASI GIUDIZIARI SONO DISEDUCATIVI PERCHÉ LASCIANO PASSARE IL MESSAGGIO CHE SIA ACCETTABILE FALSIFICARE

L’indignazione dell’opinione pubblica è un’arma potente ma a doppio taglio, è sì capace di far riaprire procedimenti ormai chiusi ma anche di far condannare dei soggetti innocenti ed è utilizzata sempre più spesso da chi mostra sprezzo per la verità e ritiene che la parola “vendetta” sia un sinonimo di “giustizia” Leggi il seguito

QUANDO ABBATTIAMO totalMENTE in POTENZA CAPOLUONGO le BARRIERE ARCHITETTONICHE?

La denuncia arriva dall’Associazione di consumatori Rete Sociale Attiva della provincia di Potenza, dopo la segnalazione da parte di una cittadina diversamente abile di Potenza che riscontra, nella vita di tutti i giorni, numerose difficoltà nel muoversi liberamente in città e nell’usufruire di spazi pubblici e di servizi in maniera indipendente, al contrario dei soggetti che non sono costretti a vivere sulla sedia a rotelle Leggi il seguito

MORTE DI ANNAMARIA SORRENTINO, CRIMINOLOGA URSULA FRANCO: NON È OMICIDIO PRETERINTENZIONALE

Gli inquirenti hanno indagato inizialmente per istigazione al suicidio, al momento il marito di Annamaria è indagato per omicidio preterintenzionale Leggi il seguito

MORTE DI MARIA UNGUREANU, CRIMINOLOGA FRANCO: LE NUOVE ANALISI SARANNO DI SOSTEGNO AD UN QUADRO ACCUSATORIO ORMAI CHIARO DA ANNI

Nel laboratorio di Genetica forense del Dipartimento di Biomedica e Prevenzione dell’Università Tor Vergata di Roma il perito Ciro Di Nunzio ha iniziato le operazioni peritali su frammenti di tessuti isolati da indumenti sequestrati nel procedimento relativo alla morte della piccola Maria Ungureanu alla presenza dell’avvocato Fabrizio Gallo, difensore di Marius Ungureanu, e della sua consulente, la famosa biologa Marina Baldi. Ha assistito alle operazioni per la difesa di Daniel Ciocan la criminologa Ursula Franco che collabora con l’avvocato Salvatore Verrillo, proprio lei abbiamo sentito dopo le operazioni peritali Leggi il seguito

URSULA FRANCO : omicidio Marta Russo – analisi linguistica del confronto tra Salvatore Ferraro e Gabriella Alletto

Perché la Alletto avrebbe dovuto confrontarsi con il complice di un omicida? In conclusione, il confronto tra Salvatore Ferraro e Gabriella Alletto è stato un clamoroso autogol per il Ferraro, il quale ha ammesso di essere stato nell’Aula 6 con Scattone. Egli ha inoltre tenuto a precisare che a commettere l’omicidio è stato il collega ed amico Giovanni Scattone. Leggi il seguito

OMICIDIO DI GLORIA ROSBOCH, LA CASSAZIONE CONFERMA LE CONDANNE A DEFILIPPI E OBERT, CRIMINOLOGA URSULA FRANCO: DEFILIPPI HA UCCISO PERCHÉ NON TOLLERA LE FRUSTRAZIONI

La frustrazione, uno dei sentimenti che i soggetti come lui provano più di frequente. Chi è che affetto da un disturbo antisociale di personalità uccide perché non tollera la frustrazione e si libera di chi gliela provoca. La professoressa Gloria Rosboch aveva denunciato Gabriele Defilippi per truffa e per questo motivo lui ha desiderato che morisse. In ogni caso uccidere la Rosboch è stato un gesto da irresponsabile, Defilippi ha mostrato di sottovalutare i rischi e le conseguenze delle sue azioni, la scomparsa della professoressa infatti non poteva che condurre gli inquirenti a colui che l’aveva truffata e che la donna aveva denunciato Leggi il seguito

OMICIDIO KATIA TONDI, EMILIO LAVORETANO CONDANNATO A 27 ANNI, CRIMINOLOGA URSULA FRANCO: DELITTO DELLA CAMERA CHIUSA

Il fatto che il Lavoretano si sia limitato a riferire agli operatori che la moglie era “a terra” e non abbia fatto nulla che potesse alterare la scena del crimine ci induce ad inferire che desiderasse mostrare agli inquirenti la scena così com’era, egli, peraltro, ha tentato ripetutamente di convincere l’operatore che era “tutto sotto sopra”, “tutto fuori posto” a causa di un furto Leggi il seguito
Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com