Le Cronache Lucane

«RIMUOVERE IL BASAMENTO DA PIAZZA DEI MARTIRI»

I consiglieri comunali di centrosinistra: «Compromette le caratteristiche storiche di uno dei punti più suggestivi di Potenza»

Piazza dei Martiri, uno dei luoghi più suggestivi di Potenza: da qualche tempo, però, al centro dell’agorà del centro storico potentino, è sorta una “cupa” installazione. In realtà, più che installazione, è un vero e proprio basamento che fa presagire, appunto, una installazione. Sulla questione, sono intervenuti i consiglieri di centrosinistra Angela Fuggetta, Rocco Pergola, Roberto Falotico, Francesco Flore, Pierluigi Smaldone, Bianca Andretta, Vincenzo Telesca, Angela Blasi. I consiglieri, «vista l’installazione impattante di un basamento in Piazza dei Martiri che compromette le caratteristiche storiche di una della piazza più suggestive del centro storico della nostra città, segnalano la necessità della rimozione del basamento». In aggiunta, secondo gli esponenti comunali di centrosinistra, vi sarebbero anche altre motivazioni sottese alla loro richiesta di rimozione, fra cui un «posizionamento “selvaggio”» effettuato «senza uno studio geometrico e senza delle verifiche preliminari architettoniche», oltre che l’assenza di uno «studio di allestimento». Ma tre le motivazioni, secondo i consiglieri, vi sarebbero anche questioni legate ai materiali, «difformi da quelli utilizzati per il processo di riqualificazione di Piazza dei Martiri», le dimensioni geometriche, giudicate dagli esponenti d’opposizione come «non proporzionate rispetto alle dimensioni della piazza» e in grado anche di compromettere «la fruibilità e la possibilità di utilizzare la piazza per eventuali eventi culturali e di svago». Per tutte queste ragioni, i consiglieri di centrosinistra hanno segnalato «la necessità di rimuovere il basamento posizionato in Piazza dei Martiri e di riutilizzarlo in uno spazio diverso senza comprometterne le caratteristiche architettoniche. Si segnala inoltre – hanno aggiunto gli esponenti di centrosinistra – la necessità di affrontare tale tema attraverso un processo partecipato e condiviso con il consiglio comunale attraverso un approfondimento tecnico approfondito».

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com