Le Cronache Lucane

COSMA: “INAMMISSIBILE CONTINUARE COI TAGLI”

“Potenziare Matera, poi Policoro, Tinchi, Stigliano e Tricarico; toppo spesso i cittadini sono costretti a emigrare verso altre regioni”


La Conferenza dei Sindaci della Provincia di Matera ha chiesto ufficialmente di sospendere gli effetti della delibera dell’Azienda Sanitaria del Materano del 23 novembre scorso, che determina di fatto la sospensione delle Unità operative complesse di Geriatria, Chirurgia Vascolare e Plastica dell’Ospedale Madonna delle Grazie.

La decisione è scaturita nel corso dell’Assemblea presieduta dal sindaco Bennardi, svoltasi in videoconferenza, il quale ha sottolineato tra l’altro che “le richieste dei sindaci sottendono la necessità di congelare la situazione attuale, in attesa di poter meglio individuare una equilibrata e condivisa definizione degli indirizzi socio-sanitari”.

 

Sul punto il sindaco di Tursi, Salvatore Cosma asserisce: “Abbiamo svolto un proficuo incontro tra i 30colleghi della provincia.

Dallo scambio di opinioni è emersa soprattutto la necessità di portare nei tavoli istituzionali regionali e nazionali la situazione emergenziale, causata anche dal Coronavirus che sta sferzando la nostra regione, in cui versa la sanità regionale e soprattutto della provincia di Matera.
In un clima così difficile per la collettività e per il sistema sanitario, non si può e non si deve minimamente pensare di cancellare le Unità Operative Complesse della Chirurgia Plastica, Vascolare e della Geriatria del Madonna delle Grazie.
Non è ammissibile che si continui a perpetrare tagli alla struttura cardine della sanità provinciale materana portando avanti una riforma del Servizio Sanitario Regionale che di fatto spaccherebbe in due la nostra regione.
C’è bisogno di unione e non di divisione per offrire alla collettività il miglior servizio possibile e la migliore tutela della salute che si possa mettere in campo partendo dal servizio del 118, ai distretti sanitari e gli ospedali.
Continuare a depotenziare, invece di invertire la rotta, è l’errore più grossolano che si possa commettere in questo momento. Abbiamo strutture ospedaliere che lavorano sotto le loro potenzialità o che sono addirittura chiuse e che in realtà potrebbero rappresentare il palliativo giusto per alleggerire il carico di lavoro sui nosocomi attualmente operativi.
Occorre pertanto, a mio avviso, investire risorse e idee sul potenziamento della sanità provinciale materana, iniziando proprio dal nosocomio di Matera per continuare con i presidi ospedalieri di Policoro, Tinchi, Stigliano e Tricarico.
Il momento storico che stiamo vivendo non è certo propizio per le divisioni. C’è bisogno di fare sintesi tutti insieme, senza alcuna distinzione di colore politico o di campanilismo territoriale spicciolo, per dare soluzioni e speranze ai cittadini della nostra terra, che troppo spesso, sono costretti ad emigrare verso altre regioni per far fronte ai problemi che la vita gli mette sul proprio cammino” ha concluso Cosma.
Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com