Le Cronache Lucane

CARMINE VACCARO ELETTO PRESIDENTE NAZIONALE COMITATO AMMINISTRATORE FIS

Eletto all’unanimità Presidente nazionale del Comitato Amministratore del Fondo d’Integrazione Salariale

Carmine Vaccaro è stato eletto oggi all’unanimità Presidente nazionale del Comitato Amministratore del Fondo d’Integrazione Salariale (FIS), che costituisce una gestione dell’INPS e gode di autonomia finanziaria e patrimoniale.

L’elezione è avvenuta a seguito del decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Nunzia Catalfo del 30 ottobre scorso relativo alla ricostituzione del Comitato del FIS di  cui fanno parte rappresentanti ed esperti delle organizzazioni sindacali, delle imprese, della cooperazione oltre  che dei Ministeri Lavoro ed Economia-Finanza.

Il Fondo ricomprende nel proprio campo di applicazione tutti i datori di lavoro – anche non organizzati in forma d’impresa – che occupano mediamente più di cinque dipendenti, che non rientrano nel campo di applicazione della cassa integrazione guadagni ordinaria e straordinaria e che appartengono a settori nell’ambito dei quali non sono stati stipulati accordi per l’attivazione di un Fondo di solidarietà bilaterale ovvero di un Fondo di solidarietà bilaterale alternativo.
Il F.I.S. ha lo scopo di attuare interventi a sostegno del reddito nei confronti dei lavoratori la cui attività lavorativa è sospesa o ridotta in relazione alle causali previste in materia di cassa integrazione guadagni ordinaria (ad eccezione delle intemperie stagionali) o straordinaria (ad eccezione del contratto di solidarietà) ovvero ridotta al fine di evitare o ridurre le eccedenze di personale.

In particolare il fondo eroga:

a) l’assegno di solidarietà, in favore dei lavoratori dipendenti di datori di lavoro che occupano mediamente più di cinque dipendenti, compresi gli apprendisti, nel semestre precedente la data di inizio delle sospensioni o delle riduzioni di orario di lavoro;

b) l’assegno ordinario, in aggiunta all’assegno di solidarietà, in favore dei lavoratori dipendenti di datori di lavoro che occupano mediamente più di quindici dipendenti, compresi gli apprendisti, nel semestre precedente la data di inizio delle sospensioni o delle riduzioni di orario di lavoro.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com