Le Cronache Lucane

MENSA SCOLASTICA E “CARO ACQUA”, IL CENTROSINISTRA: «SODDISFAZIONE PER LA RISOLUZIONE DEL PROBLEMA, MA IL COMUNE FACCIA PIÙ ATTENZIONE»

Bevande non più a carico delle famiglie: intervento dei consiglieri d’opposizione dopo l’assise comunale

Mense scolastiche e “caro acqua”: dopo le polemiche dei giorni scorsi, relative a dei costi aggiuntivi a carico delle famiglie per la somministrazione della bevanda, la questione è stata discussa nell’ultimo consiglio comunale, con il Comune, in modo particolare l’assessore al ramo Sagarese, che ha confermato che non vi sarà nessuna spesa extra per le famiglie.

Sulla questione, sono intervenuti ieri i consiglieri comunali di centrosinistra Bianca Andretta, Angela Blasi, Roberto Falotico, Francesco Flore, Angela Fuggetta, Rocco Pergola, Pierluigi Smaldone e Vincenzo Telesca, che hanno dichiarato: «Prendiamo atto hanno detto i consiglieri con soddisfazione del fatto che la giunta comunale, prendendo spunto dalla nostra interrogazione, abbia voluto tranquillizzare i cittadini specificando che non ci sarà nessun ulteriore addebito di 0.40 cent per gli utenti delle mense scolastiche di questa città. Sappiamo che, in conseguenza al provvedimento del Presidente della Giunta Regionale, il problema, per il momento, avrebbe riguardato soltanto le scuole dell’infanzia».

«Ciò che balzava all’occhio, all’interno del documento con cui si dichiarava l’aggravio di 0.40 cent a danno delle famiglie, era il mancato rispetto del protocollo AntiCovid per la somministrazione di acqua e frutta all’interno delle scuole firmato dalla Regione Basilicata e dai Dirigenti Scolastici. A margine della discussione della interrogazione urgente presentata in consiglio comunale dal centrosinistra, prendiamo atto dalla comunicazione dell’assessore Sagarese che il servizio di somministrazione dell’acqua sarà garantito dagli addetti della “Multiservice”. Problema risolto, dunque. Nonostante questo, chiediamo, per il futuro, alla giunta comunale ed in particolar modo all’assessore Sagarese, di prestare maggiore attenzione soprattutto quando circolano documenti poco chiari che possono creare incomprensioni e fraintendimenti, come in questo caso» hanno concluso i consiglieri.

 

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com