Le Cronache Lucane

ANCHE IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO GIORDANO SI DIMETTE TRA MOTIVI PERSONALI E CONTRASTI VARI

Dopo Polimeni, un altro addio. Intanto il Dg facente funzioni attende che Bardi si decida sul Commissariamento e sul bando per sostituirlo

MATERA All’Azienda sanitaria locale di Matera (Asm), il duo apicale dei facenti funzioni ha perso un pezzo. Il Direttore generale f.f. Gaetano Annese e il direttore sanitario, anche lui f.f., Giovanni Santarsia, hanno preso atto che il direttore amministrativo, Raffaele Giordano, ha rassegnato le dimissioni. Motivi personali, ma anche contrasti con i dirigenti del ruolo tecnico, professionale e amministrativo. Così Giordano, dirigente di ruolo amministrativo dell’Azienda ospedaliera eegionale “S.Carlo”, e prima di approdare a Matera, già direttore amministrativo, dal 2106 al 2018, presso l’Agenzia regionale per la protezione ambientale (Arpab), nominato nel settembre del 2019 con incarico triennale, si è anticipatamente congedato dall’Asm.

Sino alla nomina del nuovo Direttore amministrativo titolare, le funzioni verranno svolte dalla dottoressa Angela D’Onofrio, in aggiunta all’incarico dell’Unità operativa complessa (Uoc) Direzione economico-finanziaria. Il fatto, però, che lo stesso Annese sia stato nonimato «sino all’insediamento dell’avente titolo individuato dalla Regione Basilicata», restituisce la cifra della precarietà gestionale che investe da un anno l’Asm di Basilicata. Il mandato di Annese ha origine nell’evento accaduto quasi un anno fa, l’1 gennaio scorso, quando ha cessato le funzioni di Direttore generale, il nominato dall’ex Giunta della facente funzioni di presidente, Franconi, Joseph Polimeni. Di facente funzioni in facente funzioni, se l’Asm è in un certo senso “transitoriamente” insicura, la maggioranza regionale di centrodestra è, per l’altro verso, consapevolmente immobile.

Anzi, in più, il governo regionale quasi gioca a confondere maggiormente, se possibile, lo stato delle cose. Difficile, se non impossibile, non citare il trionfante, in verità perdente, annuncio del governatore Bardi che a pochi giorni dal ritorno alle urne dei materani per il ballottaggio delle amministrative locali, col candidato del centrodestra in lizza per la poltrona di sindaco, commissariò, a parole, la sanità della Città dei Sassi. Il governatore comunicò anche, con la solita tempestività tardiva che lo contraddistingue, che sarebbe stato indetto il bando per la designazione del nuovo Direttore generale. Inutile sottolineare che Annese è ancora il Dg facente funzioni seppur trascorsi 11 mesi dal suo insediamento e che il paventato Commissario non c’è così come del bando citato chissà quando mai avrà esito.

 

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com