Le Cronache Lucane

1° MINI SLALOM CITTÀ DI TORANO CASTELLO

80 PILOTI E DRIVER DI TUTTO IL SUD ITALIA IL 25 OTTOBRE 2020 SARANNO A TORANO CASTELLO

SI RIACCENDONO I MOTORI IN CALABRIA 

1° MINI SLALOM CITTA’ DI TORANO CASTELLO


 

MODULISTICA

https://www.asacastrovillari.it/wp-content/uploads/2020/10/1600428815MODABBIGLIAMENTO.pdf 

https://www.asacastrovillari.it/wp-content/uploads/2020/10/autodichiarazione_operatore_sportivo-1.doc  

ELENCO ISCRITTI  

https://www.asacastrovillari.it/wp-content/uploads/2020/10/ELENCO-ISCRITTI.pdf

La segreteria di gara è già attiva ed è contattabile al numero watsapp 328.5398126 – inoltre è attivo il sito www.asacastrovillari.it da dove potrete accedere a tutte le notizie utili ed alla modulistica di gara. seguite gli aggiornamenti.

Siamo pronti Km 2.450 pendenza 3.8% tanta passione e professionalità per ospitare i veri protagonisti del Motorsport
I PILOTI E DRIVER DI TUTTO IL SUD ITALIA IL 25 OTTOBRE 2020 SARANNO A TORANO CASTELLO

Torano Castello (Thorànon in greco bizantino) è un comune italiano di 4 610 abitanti della provincia di Cosenza.

Torano Castello sorge su uno sperone roccioso tra le valli dei torrenti Finita e Turbolo sul versante interno della Catena Costiera nella provincia cosentina a un’altitudine di 370 m sul livello del mare, 35 km a nord del capoluogo Cosenza. Il territorio si estende su una superficie di 30,05 km² e confina con i comuni di Cerzeto, Lattarico, San Martino di Finita e Bisignano. A pochi chilometri dal suo borgo si trova la popolosa frazione di Sartano posta a 274 metri s.l.m.

Il nome del paese deriva dal nome latino di persona Thorus o Turius (con l’aggiunta del suffisso -anus) oppure, secondo altri, è legato all’antica città greca di Thurii.

Secondo una leggenda al paese venne dato il nome di Torano per suggellare la vittoria contro un terribile toro che viveva in un canneto e terrorizzava la popolazione.

Il territorio di Torano Castello presenta tracce di frequentazioni relative alla prima età del Ferro e alla tarda età del Bronzo, venne probabilmente abitato ininterrottamente dall’VIII secolo a.C. al V d.C. ma non disponendo di dati certi l’origine dell’insediamento attuale si fa risalire all’XI secolo negli anni dell’occupazione dei Normanni. La storia feudale di Torano Castello, dal basso Medioevo al tramonto dell’età moderna, deve essere distinta da quella di Sartano. La frazione infatti prima di essere aggregata al comune attuale ebbe vita feudale autonoma almeno dal ‘300 quando risultava in possesso del signore Filippo Cavalcanti. Negli anni Torano Castello fu sotto il controllo di diversi signori, nel ‘600 venne acquistato dalla famiglia dei Lupinacci e poi dai Caputo di Paterno. Nel 1810 con l’abolizione della feudalità la famiglia Campagna acquisisce il territorio di Sartano. Nel 1811 con la dominazione francese Sartano perde l’autonomia amministrativa e Torano Castello viene dichiarato comune. Forte nella zona fu l’influenza della nobile famiglia Mayerà che in possesso di una fetta non indifferente di terreni permise tramite la cessione di una parte di essi lo sviluppo del territorio con la costruzione dell’autostrada e delle strutture annesse(abitazioni, attività commerciali ecc) oltre alla zona industriale di Torano Castello che frazione di Torano Scalo nata dal volere di Nicolina Loise e Maria Antonietta Mayerà rispettivamente moglie e figlia di Luigi Mayerà importante imprenditore locale. Per qualche anno Decio Stancati nipote e figlio delle donne sopra citate ha presenziato all’ambito palio di Bisignano consegnando il premio “Nicolina Loise” insieme al noto giornalista Antonlivio Perfetti

CI SARÒ SEMPRE come GIUDICE UNICO COMMISSARIO SPORTIVO NAZIONALE ff 


***

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com