Le Cronache Lucane

APPALTO COVID TEST: IL SAN CARLO SBAGLIA

Gara da oltre 200mila euro aggiudicata alla A. Menarini che però «andava esclusa»

Emergenza sanitaria causata dall’epidemia Covid-19: il colosso farmaceutico non sta nei tempi, e dall’Aor San Carlo l’inevitabile revoca dell’appalto inerente la fornitura di Kit per l’esecuzione di 5mila e 400 test per la rilevazione del Coronavirus, nonchè di 5 sistemi di sistemi detti Point-of-care testing (Poct). La Menarini si era aggiudicata l’appalto per 211mila e 945 euro. Contestualmente l’impegno era quello di consegnare «tassativamente» i sistemi di Poct, in particolare i 2 per il Pronto Soccorso del Presidio ospedaliero “San Carlo” di Potenza , «entro e non oltre 5 giorni dalla data dell’ordinativo di fornitura». Gli altri tre sistemi Poct sono previsti per gli altri 3 presidi ospedalieri, quali quelli di Melfi, Lagonegro e Villa d’Agri. Con sistemi Poct il riferimento è a tutti quei test eseguibili vicino al paziente o nel luogo nel quale viene fornita l’assistenza sanitaria. I risultati, pronti in tempi brevi, permettono il loro utilizzo immediato. Ad ogni modo dal San Carlo, l’ordinativo è stato inviato il 2 ottobre. Dopo 5 giorni, però, il 7, invece della fornitura una pec della Menarini: «Allo stato attuale non possiamo garantire i tempi di consegna da voi richiesti, mentre, ad oggi, abbiamo contezza di disponibilità strumenti-prodotto per una consegna entro la fine del mese di ottobre». A scorrere i documenti della gara del San Carlo, emerge l’ulteriore circostanza paradossale della vicenda. L’offerta della A. Menarini Diagnostics è stata erroneamente ritenuta ammissibile, poichè «andava esclusa» per non conformità alle prescrizioni di gara con riferimento al tempo «tassativo» di consegna. Ma all’Aor San Carlo, c’è della distrazione. Bastava scorrere lo schema di dettaglio dell’offerta economica presentato in sede di gara, per apprendere che la Menarini «ha effettivamente dichiarato l’impossibilità di effettuare la consegna nei termini prescritti dal Capitolato tecnico di gara». Per questi e altri motivi, aggiudicazione revocata.

Condividi subito

Ferdinando Moliterni

3807454583

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com