Le Cronache Lucane

EMILIO COLOMBO, 1920/2020

Pier Ferinando Casini: “Ricordo il suo attaccamento alla Basilicata”; A Potenza allestita una mostra visitabile fino al 27 settembre

Emilio Colombo, 1920/2020” è stato il tema dell’evento-dibattito svoltosi a Potenza, presso il Teatro Stabile, una tavola rotonda sull’esperienza politico-istituzionale di Colombo, cento anni dalla nascita. L’iniziativa s’inserisce tra le attività organizzate dal Centro Studi Internazionali “Emilio Colombo” e dalla Biblioteca “Maurizio Leggeri”, sezioni del CGIAM – Centro di Geomorfologia Integrata per l’Area del Mediterraneo di Potenza.

Il programma ha previsto la partecipazione del Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi, il sindaco di Potenza Mario Guarente, lo storico Giampaolo D’Andrea, il Presidente dell’Istituto Luigi Sturzo di Roma Nicola Antonetti e i Senatori Gianni Pittella e Pier Ferdinando Casini.

L’apertura dei lavori è stata affidata al messaggio di David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo, e agli interventi di Antonio Colangelo, ideatore del progetto, e Donato Verrastro, Direttore Centro studi internazionali “Emilio Colombo”. A coordinare il tavolo il giornalista Renato Cantore.

Al termine dell’incontro è seguita la visita guidata (per un numero limitato di persone, nel rispetto delle vigenti norme in materia di sicurezza sanitaria) alla mostra fotografico-documentaria “La prima fede e l’ultima inquietudine. Emilio Colombo a cento anni dalla nascita” allestita presso il Palazzo della Cultura e del Turismo di Potenza.

Un allestimento snodato attorno a tre sezioni, “Lo spirito costituente”, “La Basilicata e il Mezzogiorno”, “La storia nazionale e internazionale”: contributi testuali, documenti, immagini fotografiche e video si avvicendano in un itinerario narrativo che, partendo dall’esperienza politica di un uomo del Sud, si incunea nella storia più generale del secondo dopoguerra, svelandone dinamiche, processi e quadri geopolitici.

Un breve focus è stato dedicato alla comunicazione politica e propone un itinerario esplorativo tra manifesti, slogan e gadget utilizzati per alcune campagne elettorali. Il materiale esposto costituisce parte del “Fondo Emilio Colombo”, un prezioso patrimonio documentale e fotografico donato dalla famiglia e conservato dalla Biblioteca “Maurizio Leggeri” di Potenza.

L’esposizione resterà visitabile a Potenza fino al 27 settembre 2020, data in cui si terrà un evento ufficiale di chiusura, dal lunedì al sabato, dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00. È possibile partecipare ad alcune visite guidate gratuite in programma il 19 e il 26 settembre (dalle ore 9:00 alle 13:00), previa prenotazione telefonando al numero 097169511 o inviando una mail all’indirizzo centrostudi@cgiam.org.

A raccontare Colombo a latere dell’incontro, il senatore Pier Ferdianando Casini.

 

 

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com