Le Cronache Lucane

PER MASSARI “INNOCENTI” COINCIDENZE

A Corleto Perticara assunzioni in campagna elettorale, il sindaco si difende e risponde a Cronache Lucane: «Non sono prebende»

Affidamenti e assunzioni rapide  a go go, per sole «5 settimane  », durante la campagna  elettorale in vista delle amministrative  locali di Corleto  Perticara del prossimo 20-21  settembre: coincidenze temporali  che escluderebbero una  qualsiasi forma di captatio benevolentiae  nei confronti dei  cittadini votanti, vietata in  questo periodo «al fine di assicurare  una competizione libera  e trasparente».  Questa, in sintesi, è la difesa  del sindaco Antonio Massari  che ha inteso fornire a Cronache  Lucane i propri chiarimenti  sulle diverse vicende  portate all’attenzione dell’opinione  pubblica nei giorni  scorsi.  ASSUNZIONI RAPIDE  IN CAMPAGNA  ELETTORALE:  COINCIDENZE  TEMPORALI  «La cronologia degli atti amministrativi  posti in essere da  questa amministrazione – ha  dichiarato il sindaco Massari  che ricandidatosi punta alla riconferma  – evidenzia che  quanto attuato non è determinato  da scelte amministrative  dell’ultimo momento ma da  un percorso burocratico iniziato  anni addietro che è stato  possibile concludere solamente  dopo che è stata ottenuta  l’agognata anticipazione  delle royalties nel luglio scorso  ».  «Questa Amministrazione –  ha proseguito Massari a Cronache  Lucane -, al fine di garantire  lo sviluppo del territorio  e la crescita occupazionale,  ha avviato già dagli anni  scorsi un percorso finalizzato  ad ottenere, da parte della Totale  E&P Italia, specifiche anticipazioni  delle royalties dirette,  collegate alle estrazioni  petrolifere dei pozzi presenti  sul territorio, spettanti a questo  Comune. Il percorso intrapreso  si è concretizzato,  una volta avviate le prove di  produzione del centro Oli  Tempa Rossa, dicembre 2019,  con la concessione della prima  trance dell’anticipazione  richiesta, ottenuta soltanto il  16 luglio del 2020, data in cui  è stato sottoscritto, tra questo  Ente e la Total E&P Italia,  l’atto notarile disciplinante  l’erogazione di 1milione di  euro a titolo di anticipazione  royalties».

ROYALTIES PETROLIO:  IL MILIONE  DI ANTICIPO  E I 6 PROGRAMMATI

 La sezione regionale di Controllo  della Corte dei Conti,  sulla questione, «ostinatamente  riproposta», della legittimità  di incassare anticipatamente  le royalties petrolifere,  Corleto è il Comune  maggiormente interessato dall’attività  estrattiva petrolifera  della Total e pertanto anche  quello a cui vengono e verranno  riconosciute le maggiori  “royalties”, ha emesso il  primo parere nel 2016.  «Impegno di questa Amministrazione  – ha evidenziato  Massari – era ottenere una anticipazione  royalties che consentisse  di avviare specifici  progetti finalizzati all’occupazione  oltre che dare al territorio  quella linfa economica  venuta a mancare a seguito  della fine dei lavori di costruzione  del centro oli Tempa  Rossa. La trattativa con la Totale  E&P Italia è stata sfiancante,  due interpelli alla Corte  dei Conti e quant’altro,  hanno procrastinato l’attuazione  dei progetti programmati  negli anni addietro».  Proprio la Corte dei Conti di  Basilicata, aveva sottolineato,  nel rispondere al quesito del  Comune sulla possibilità di  utilizzare «crediti futuri ed incerti  », quelli delle royalties legate  alle attività estrattive del  Centro oli “Tempa rossa” della  Total, «per dare formale copertura  in bilancio di previsione  a spese asseritamente  dichiarate d’investimento»,  che il caso rientrava in «una  specie di “emptio spei”», vendita  di speranza.  Ad ogni modo avendo la stessa  Total comunicato all’Ente,  nel novembre del 2019, che  «la valorizzazione dell’aliquota  Royalties diretta a questo  Comune, calcolata sulla  base del programma annuale  di produzione previsionale  2020, derivante dalle attività  di coltivazione del giacimento  “Tempa Rossa” di cui ai  pozzi presenti sul territorio  comunale è stimata in 6milioni  di euro».  E così il Consiglio comunale,  nel dicembre scorso, programmò  gli interventi da realizzare  con quei 6milioni di  euro che aveva solo sulla carta.  Tra questi, 1milione di royalties  sullo Sportello interventi  per lo Sviluppo di Corleto-  Sisco, che ha come «collaboratore  esterno», come da  conferimento dell’incarico  professionale, Giovanni Damiano.  L’ex consigliere comunale  di maggioranza, si è  dimesso lo scorso maggio, del  Comune di Viggiano, nonchè  già assessore comunale e vicesindaco  di Amedeo Cicala.  Il non scritto nella delibera del  Consiglio comunale, è quanto  accaduto successivamente.  Con, per esempio, l’affidamento  diretto, unico operatore  interpellato, alla Humangest  Spa, agenzia privata di  lavoro interinale, dell’incarico  di formare previa «selezione  » una graduatoria di «45  operatori». Agenzia pagata  «99,99 euro a candidato-valutato  ».  I 45 sono quelli delle assunzioni  rapide in questione.  Scelti dalla Humangest, i lavoratori  con «funzione di utilità  sociale» sono però gestiti  dalla ditta Tecno Edil di Varallo  Salvatore, ma sempre  pagati dal Comune tramite royalties.

COVID ED ELEZIONI:  LA FATALITÀ  IMPREVISTA 

Ad ogni modo per il sindaco  Massari «va evidenziato che,  causa “Covid”, paradossalmente,  le elezioni amministrative  sono state rinviate e  questo ha consentito a questa  Amministrazione di attivare  tutte le procedure necessarie  per portare a compimento  quanto programmato negli anni  passati, diversamente sarebbe  stata un’altra amministrazione  a farsi carico delle  procedure necessarie a garantire  la crescita occupazionale  per far fronte ad un altissimo  tasso di disoccupazione, a un  disagio sociale crescente ecc.  imputabile alla chiusura della  fase di construction del centro  oli Tempa Rossa».  «In attesa dell’accredito dell’anticipazione  il Comune di  Corleto Perticara – ha argomento  il primo cittadino di  Corleto Perticara, a conclusione  di uno specifico iter amministrativo,  con deliberazione  di Giunta comunale del  12/07/2019 ha emanato un atto  di indirizzo finalizzato a selezionare  operatori generici eo  specializzati con funzione  di utilità sociale. Con Deliberazione  di Giunta comunale  del 21/07/2020 è stato approvato  il progetto Bando Sviluppo  Corleto per la manutenzione  ordinaria e straordinaria  del patrimonio comunale  Con determinazione del  10/8/2020 è stato affidato il  servizio manutenzione ordinaria  e straordinaria del patrimonio  comunale di cui al”  Bando Sviluppo Corleto”».  «Il servizio di che trattasi – ha  rimarcato Massari -, avviato  agli inizi di questo mese, prevede  l’assunzione, da parte  della ditta aggiudicataria, di  45 operatori, 30 operatori  svantaggiati oltre a 10 unità  con funzione di caposquadra  da selezionare a cura della  stessa. A compimento di un  percorsa amministrativo a dir  poco lungo e travagliato, con  deliberazione del 26/9/2019  la Giunta Comunale ha istituito  lo Sportello Interventi  per lo Sviluppo di Corleto –  Sisco; lo sportello è stato  inaugurato il 25/07/2020 dopo  l’accredito della prima  trance dell’anticipazione royalties  richiesta».  «La cronologia degli atti amministrativi  – ha sottolineato  Massari – posti in essere da  questa amministrazione evidenzia  che quanto attuato non  è determinato da scelte amministrative  dell’ultimo momento  ma da un percorso burocratico  iniziato anni addietro  che è stato possibile concludere  solamente dopo che è  stata ottenuta l’agognata anticipazione  delle royalties nel  luglio scorso».  Ricolleggare il tutto a «prebende  elettorali», per Massari  «non corrisponde al vero e  inficia il percorso avviato da  questa amministrazione anni  addietro la cui conclusione era  collegata solo e soltanto all’accredito  delle royalties richieste  che, ribadisco, è avvenuta  lo scorso mese di luglio».

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com