Le Cronache Lucane

15 settembre 2020 PRESIDIO in Potenza Piazza Matteotti, ore 19:00

Chiediamo ai potentini di esprimere la loro condanna verso questa mozione e verso questo centro-destra potentino vecchio, ignorante e cattivo, composto dagli eredi morali, o meglio immorali, di quanti vogliono strumentalizzare le tematiche LGBT per raccattare consensi in modo cinico, sprezzanti delle conseguenze violente e dolorose sulle tante vite di chi è da sempre oggetto di derisione e discriminazione

NON CE LA FAREI MAI

QUESTA SERA la Città Di Potenza
ribadisce a chiare note NO OMOFOBIA !

“Questa sera, davanti alla casa comunale di Potenza Piazza Matteotti, ore 19:00, presidio in opposizione alla deliberazione del consiglio comunale di Potenza contro il Ddl Zan.
Distanziati ma uniti.
Potenza non odia!!
Antonella Giosa
Agedo Potenza”

#sapevatelo2020
#DISTANZIATImaUNITI
#POTENZAnonODIA

COMUNICATO STAMPA
Potenza, 14 settembre 2020

A pochi giorni dalla morte della giovane Maria Paola, causata da ragioni di omotrasfobia nella vicina Campania, la maggioranza di centro-destra e in particolare il gruppo di Fratelli d’Italia del consiglio comunale di Potenza, ha proposto una mozione per opporsi al disegno di legge Zan in corso di discussione in Parlamento.

Già questo basterebbe per essere indignati, ma questa indignazione è resa ancora più grande dalla discussione avvenuta nel consiglio comunale. Una discussione alluncinante e vergognosa.


È a dir poco vergognoso che nel 2020 ancora si parli di omosessualità come di qualcosa “contronatura” di “imposizione dell’omosessualità come stile di vita”, così come si continui a sottolineare la non aderenza dell’omosessualità, a loro modo di vedere, ai valori cattolici, senza considerare che sia stato lo stesso Papa Francesco a fare delle aperture storiche alla condizione omosessuale.

Ed è oltremodo allucinante che si strumentalizzi la tematica dell’ “utero in affitto” che non è minimamente a tema e che non c’entra assolutamente nulla con il disegno di legge in discussione in Parlamento con il solo scopo di spaventare una parte della cittadinanza.
Così come è incredibile il fatto che si citino a sproposito concetti come il “diritto di opinione”

Dire che l’omosessualità sia “contronatura” non è e non potrà mai essere un’opinione, perché la rimozione dell’omosessualità da parte dell’OMS, non oggi ma ben 30 anni fa dall’elenco delle malattie mentali, che in quell’occasione fu definita per la prima volta “una variante naturale del comportamento umano” è un fatto.
E i fatti non possono essere opinabili.

Il senso della legge Zan è semplicemente quello di tutelare la comunità LGBTQI+ e di tutte quelle persone che rischiano ogni giorno in ogni angolo del Paese e del mondo di essere insultati, picchiati, aggrediti o, addirittura, uccisi, per il solo fatto di voler essere se stessi e di voler vivere ed amare liberamente.

Ci chiediamo come, le persone che hanno pronunciato queste frasi vergognose, possano continuare a tenere esposti alle più becere violenze le vite di ragazzi e ragazze, di uomini e di donne, che potrebbero essere loro figli e loro figlie, loro fratelli e loro sorelle.
Come possano la sera tornare a casa e guardare in faccia i propri cari senza vergognarsi di avere reso, con le loro frasi cariche di violenza ed ignoranza, la città di Potenza un luogo ancora chiuso, vecchio, violento ed incapace di proteggere una parte dei propri cittadini e cittadine che, pur essendo una minoranza, merita di essere rispettata e tutelata, perché è proprio quando non si riesce a proteggere una minoranza che la società tutte ne esce indebolita e sconfitta.

Chiediamo ai potentini di esprimere la loro condanna verso questa mozione e verso questo centro-destra potentino vecchio, ignorante e cattivo, composto dagli eredi morali, o meglio immorali, di quanti vogliono strumentalizzare le tematiche LGBT per raccattare consensi in modo cinico, sprezzanti delle conseguenze violente e dolorose sulle tante vite di chi è da sempre oggetto di derisione e discriminazione.

Antonella Giosa
Presidente Agedo Potenza
Nadia Girardi donna transgender
Vicepresidente Agedo Potenza


Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com