Le Cronache Lucane

PICCOLO ALBUM LUCANO DELLA LIBERAZIONE SESSUALE

Lettere lucane

Durante una riunione editoriale, per sottolineare i cambiamenti radicali che continuamente avvengono al Sud, ho posto ai miei interlocutori questa domanda: “Sapete di dov’è uno dei pornodivi gay più famosi del mondo?” A tutti quegli sguardi interrogativi ho risposto così: “Di Mormanno, in Calabria. Si chiama Ettore Tosi”. Mentre mi divertivo a vederli col capo chino sul cellulare per cercare informazioni su questo personaggio, mi sono ricordato dell’effetto dirompente che ebbe, non solo nel mio paese, nel 1989, l’uscita nelle sale del film “Mery per sempre” di Marco Risi, perché protagonista era Alessandra Di Sanzo, un’attrice esordiente di Rotonda che all’epoca aveva vent’anni ed era una transessuale. Per me fu un grande orgoglio vederla protagonista di un film di così largo successo, ma non pochi rimasero turbati da qualcosa che faticavano a decifrare – in una delle scene più struggenti del film Alessandra si baciava addirittura con Michele Placido. Per me il Sud è tradizione ma anche improvvisa rottura della tradizione, una quiete conservatrice continuamente sabotata da infrazioni e da accelerazioni improvvise. Penso alla storia – purtroppo rimossa, poichè dura, a tratti tragica – di don Marco Bisceglia, originario di Lavello, che fu uno dei primi preti omosessuali militanti nonché fondatore dell’Arcigay. Ma penso anche alle battaglie libertarie di un artista come Gaetano Di Matteo, che a Nova Siri portava il poeta Dario Bellezza, poeta-simbolo della cultura omosessuale. Tutto questo per sottolineare che la “terra del rimorso” è anche terra di liberazione, di difesa dei diritti civili – come non ricordare le battaglie di Morena Rapolla? –, di emancipazione e di pluralità culturale. Sarà un mio difetto, ma io tutti questi cambiamenti non li vedo in opposizione alla tradizione, ma come un allargamento stesso del concetto di tradizione.

diconsoli@lecronache.info

 

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com