Le Cronache Lucane

POLICORO: UN CANALE SCOLMATORE A TORREMOZZA

A renderlo noto il vicesindaco di Policoro, Gianluca Marrese attraverso un post


Il Vicesindaco di Policoro Gianluca Marrese ha reso noto attraverso un post pubblicato sui social di aver preso parte ad un incontro avvenuto presso gli uffici del Commissario Straordinario delegato a Matera, durante il quale è stato presentato da parte dei progettisti, il progetto definitivo dal nome: “Realizzazione di un canale scolmatore in località Torremozza” per la risoluzione e la messa in sicurezza della zona D7. Tempo fa, anche le nostre colonne avevano trattato la delicata situazione del “Canale 7”. In un’intervista risalente a mesi addietro, l’ex vicesindaco Bianco, il dottor Farina e il Consigliere comunale Maiuri, avevano analizzato vari documenti riguardanti il problema. Il canale infatti presenta una strozzatura che riduce la portata dell’acqua a un terzo. Marrese affermò in consiglio che il problema non era il tombino e uno studio risalente all’Aprile 2017 sulla rimozione dell’ostacolo rappresentato dal tombino, aveva evidenziato la necessità della sua messa in sicurezza per il corretto passaggio delle acque. Questo risulta essere l’ unico studio agli atti del Comune riguardante il problema, e la responsabilità di esso veniva data soprattutto agli Enti del Consorzio di Bonifica che avrebbero dovuto occuparsi dell’intervento relativo allo smaltimento del canale che purtroppo non è avvenuto. Alcuni funzionari del Consorzio hanno segnalato la situazione di criticità rappresentata dal problema del canale a inizio lavori, e cioè nel 2004 e nello stesso anno, ad agosto sono state effettuate delle ispezioni . Il capoarea informò il direttore del Consorzio, che i lavori effettuati non permettevano il normale deflusso delle acque. Il progetto illustrato nell’incontro avvenuto negli uffici del Commissario Straordinario, «garantisce l’esigenza di porre in sicurezza l’area interessata – continua il vicesindaco – ed in questo mese verrà convocata la Conferenza di servizi per l’acquisizione dei pareri necessari e procedere alla progettazione esecutiva col successivo appalto delle opere».

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com