Le Cronache Lucane

SCRITTA “LEGA LADRONA” SUL MURO DI UNA CHIESA

Il fatto è accaduto a Potenza nel rione del sindaco Guarente che sui social ha commentato il gesto

“Lega ladrona”, questa la scritta che è apparsa sulla parete esterna della chiesa di San Giuseppe nel rione Lucania a Potenza.
Un messaggio neanche troppo criptato probabilmente rivolto al primo cittadino del capoluogo lucano, Mario Guarente, che proprio a Chianchetta, questo è il nome con il quel è noto il rione, vive. Infatti il sindaco, unico primo cittadino della Lega di un capoluogo di regione del sud Italia, ha rimesso ad un post su Facebook la sua indignazione per il gesto.
Postando una foto dove campeggiava la grande scritta rossa apparsa nella notte tra venerdì 7 e sabato 8 agosto, Guarente ha affermato: “Questo accade nel 2020 per mano di chi, a chiacchiere, rivendica diritti e democrazia. Questo accade nel mio quartiere per, probabilmente, lanciare un segnale al nuovo Parroco ed a me, come se la Chiesa fosse luogo di politica”.
“Trovo vergognosa e grave la violazione di un luogo sacro – ha concluso il sindaco di Potenza -, esercitata attraverso una scritta sul muro da parte di chi, evidentemente, non tollera che qualcuno la pensi diversamente”.
Duro attacco finale nei confronti degli anonimi autori del gesto ai quali Guarente ha rivolto un messaggio diretto “Le vostre scritte ci fanno pena, così come penosa è la vostra pochezza”, ha concluso

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com