Le Cronache Lucane

ORGANISMI DI FORMAZIONE CONTRO LA REGIONE

Duro l’attacco: «Se il governo regionale lucano vuole il fallimento, lo dichiari e se ne assuma le responsabilità»

Trenta Organismi di Formazione (OdF) accreditati presso la Regione Basilicata, con un attacco congiunto rivolto al centrodestra lucano e all’assessore Cupparo, hanno inteso esprimere «fortissime preoccupazioni riguardo alla propria situazione lavorativa la cui gravità si è accentuata non solo per l’emergenza Covid, ma anche a causa dell’attuale gestione dell’Assessorato alla formazione ». Come comparto, i numeri sono i seguenti: circa cento gli Organismi di formazione accreditati che in Basilicata garantiscono lavoro ad almeno quattrocento persone. «Indispensabile – hanno dichiarato i rappresententi dei 30 OdF accreditati – è quindi un intervento strutturale da parte del Governo regionale per scongiurare il collasso dell’intero settore e per fornire risposte efficaci ai bisogni di formazione lungo l’intero arco della vita degli utenti adulti della regione.

Richiesta ad oggi non ascoltata, sebbene coerente con quanto previsto dalla normativa vigente in materia di formazione, attualmente inosservata del Governo regionale che da tempo non attua alcuna programmazione pluriennale a sostegno dello sviluppo delle imprese e della crescita professionale dei cittadini». «Da troppo tempo si registra, infatti – hanno proseguito -, l’assenza di un vero e costruttivo confronto con l’Assessorato, mediante il quale poter costruire un reale processo di rinnovamento che sia lungimirante e non sommario o frettoloso. Se la decisione del Governo è quella di far chiudere gli Organismi formativi operanti in Basilicata determinandone l’inevitabile fallimento, e di smantellare di fatto l’intero Sistema di accreditamento di Basilicata, che questo venga dichiarato formalmente dallo stesso con conseguente assunzione di responsabilità ».

Secondo gli Enti di formazione accreditati in Regione Basilicata, il sistema economico lucano è competitivo «se ognuno degli attori che lo caratterizza gioca compiutamente e con coerenza il proprio ruolo, senza determinare inefficienze nella filiera di appartenenza». «Gli OdF devono supportare le imprese nell’attuazione delle loro strategie di sviluppo – hanno evidenziato – offrendo la migliore formazione possibile per sostenere la crescita delle competenze distintive possedute. L’istituzione pubblica deve definire regole chiare e mantenere distinti i ruoli dei diversi attori del contesto socio-economico, evitando confusione. Quest’ultima deve programmare ed allocare le necessarie risorse finanziarie a fronte di obiettivi di medio lungo periodo, concordati, chiaramente definiti e misurabili». Per questi e altri motivi, per i 30 OdF accreditati, il collasso economico del settore sarebbe un «epilogo drammatico» e «imputabile solo ed esclusivamente alle mancate politiche messe in campo».

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com