Le Cronache Lucane

CAMBIO DI “GUARDIA” IN REGIONE BASILICATA

Protesta dei dipendenti della Cosmopol in via Verrastro per l’assegnazione del sevizio di vigilanza ad una nuova società

Dalle ore 23.59 del 31 luglio alle guardie giurate dell’istituto di vigilanza Cosmopol Basilicata che hanno prestato il loro servizio presso il Polo ed i dipartimenti della Giunta regionale, nonché preso le sedi periferiche dell’ente è stato comunicato che sarebbero stati sostituiti nel loro sevizio da una nuova società ovvero la ditta vigilanza ATI soc. Coop. Vigilanza Città di Potenza che è a loro subentrata nell’appalto.
Sit in di protesta dunque di fronte la sede del palazzo della Regione Basilicata da parte dei dipendenti della società di vigilanza Cosmopol ai quali attraverso una lettera è stato comunicato di effettuare il passaggio di consegne alla nuova subentrante.
La questione occupazionale relativa al lotto 6 per il servizio di vigilanza armata presso la Giunta regionale è diventata di stringente attualità ragion per cui i lavoratori, tramite la sigla sindacale Cisl Fisascat hanno denunciato la condizione attuale in cui versano le ex guardie giurate che prestavano il loro servizio in Regione fino a poche ore fa, a seguito della sostituzione nel loro ruolo in favore delle nuove figure che svolgeranno la medesima mansione.
Lamentano i sindacati che qualche giorno prima dell’incontro presso il Mise finalizzato alla cessione dell’intero complesso aziendale della Ronda, la regione Basilicata pubblicava un bando per l’aggiudicazione del servizio di vigilanza che già stava fornendo la Cosmopol andando a creare un grave nocumento al negoziato

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com