Le Cronache Lucane

TRASPORTI, SCIOPERO DEI DIPENDENTI TROTTA

I lavoratori incrociano le braccia, la Cisl manifesta sotto il Comune di Potenza: “Abbandonati dal sindaco”


Braccia incrociate a Potenza davanti il Palazzo di Città per lo sciopero indetto degli operatori del servizio di trasporto pubblico cittadino appartenenti alla sigla sindacale Fit Cisl che ha portato alcuni dipendenti della ditta Trotta a protestare contro l’amministrazione comunale del capoluogo rea, secondo chi opera nel comparto, “di aver dimenticato i lavoratori del servizio urbano e per non aver attivato il confronto sindacale previsto dalla legge”. Presidio in Piazza Sedile per autisti e dipendenti che hanno chiesto a gran voce le dimissioni del sindaco Mario Guarente in qualità sia di primo cittadino che di titolare della delega ai trasporti.

Secondo il sindacato “nonostante l’annuncio di Guarente che i problemi del trasporto pubblico cittadino sarebbero stati risolti in due settimane, con l’insediamento della nuova amministrazione il servizio è addirittura peggiorato”. Contestata al primo cittadino del capoluogo lucano anche l’assenza dal tavolo di confronto indetto dal prefetto di Potenza per discutere sul tema e per esperire le procedure previste dall’art. 2 della 146/90″.

Servizio dunque interrotti da metà mattinata, ad eccezione delle scale mobili di via degli Ermellini e di piazza XVIII agosto. Ma sentiamo le dichiarazioni del segretario generale della Fit Cisl Basilicata Donato Telesca

 

 

 

 

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com