Le Cronache Lucane

AFFIDAMENTO LAVORI PONTE AVRIOLA

L’Assessore all’Urbanistica Gentilesca e il Sindaco Scalise snocciolano l’annosa questione del ponte di Ruoti


Sottoscritto il contratto per i lavori con la ditta Pansardi Srl di Moliterno per l’affidamento dei lavori del ponte Avriola, una grande notizia per la questione, annosa e problematica, che vede coinvolta la famiglia Spadola, in quanto il ponte collega l’abitazione alla principale via di comunicazione della zona. Anni di battaglie a suon di articoli di stampa, che ha visto nel tempo impegnata per la risoluzione l’Amministrazione comunale.

Raggiunto telefonicamente l’Assessore all’Urbanistica Franco Gentilesca ci spiega: «Finalmente appaltati e consegnati con la firma del contratto i lavori per il ripristino dell’ormai famoso ponte Avriola meglio conosciuto per la vicenda della famiglia Spadola di Ruoti. Siamo molto orgogliosi di questo traguardo che finalmente dovrebbe risolvere un’annosa vicenda che ha riguardato la nostra comunità -prosegue Gentilesca- Siamo contenti per la famiglia Spadola e per le persone anziane che la compongono le quali saranno sicuramente più tranquille d’ora in poi, vedendo che finalmente qualcosa si è mosso.

Il primo cittadino Anna Maria Scalise in merito asserisce: «Dopo un percorso travagliato si è giunti finalmente ad appaltare i lavori di manutenzione straordinaria della passerella e finalmente la famiglia Spadola potrà raggiungere la propria azienda e abitazione. Sono contenta perché abbiamo restituito un po’ di serenità e, mi auguro, nuova speranza ad una famiglia che da anni ha visto sempre più lontana la possibilità di ritornare a far vivere e rivivere la propria attività».

La problematica della famiglia Spadola approdò già nel 2014, ben 6 anni fa, alla trasmissione televisiva “Le Iene” raccontando all’Italia la vicenda relativa all’isolamento della loro abitazione per problemi al ponte situato nella contrada.

Si tratta di una passerella realizzata alla fine degli anni sessanta, tra il 1969 e 1972. Oggi, si legge nella determina, «la spesa complessiva dell’opera di € 212.000,00 trova imputazione contabile per € 3.431,93 del bilancio Comunale anno 2015, somma già impegnata e liquidata relativa a spese per indagini geologiche; per € 11.563,01 del bilancio Comunale anno 2016, somma già impegnata e liquidata relativa a spese per progettazione; e per € 197.005,06 del bilancio Comunale anno 2020».

«Come amministrazione -conclude infine l’Assessore Gentilesca- siamo pronti a far partire altre opere e ci siamo impegnati nei giorni scorsi con l’incontro pubblico dei tecnici comunali che operano sul territorio, affinché ci siano di supporto e di aiuto anche con nuove idee per migliorare la qualità della vita dei cittadini. Nei prossimi giorni cercheremo di dare un nuovo impulso all’attività tecnica, seppur ancora a rilento in quanto alcuni lavorano in smart-working. Non è più il momento di fare polemiche ma il momento del fare e questo ci inorgoglisce molto, tenuto conto di quello che è stato il passato».

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com