Le Cronache Lucane

DENUNCIATI PER ALLACCIO ABUSIVO A RETE IDRICA

Circostanza scoperta da Acquedotto Lucano per la segnalazione di disservizi nell’erogazione di acqua nella zona


Prelevavano in maniera illegittima acqua attraverso un allaccio abusivo alla rete pubblica di distribuzione di acqua potabile.
Il fatto è avvenuto in una contrada nelle immediate vicinanze di Potenza.
Le indagini che hanno portato al rinvenimento da parte del personale tecnico di Acquedotto Lucano
dell’espediente per non pagare la fornitura per il servizio idrico locale, sono partire dalla segnalazione giunta all’ente di gestione dell’acqua pubblica da parte di diversi utenti della zona interessata dalla truffa, che denunciavano una diminuzione nel flusso dell’erogazione dell’acqua. Circostanza che ha allarmato gli operatori di AL consapevoli che spesso, casi simili, posso derivare da prelievi abusivi della risorsa. Il fatto è stato prontamente denunciato ed accertato dai Carabinieri del Comando Provinciale di Potenza. Dopo un’intensa attività di verifica è stato possibile intercettare il punto di prelievo abusivo che, da una prima stima, ha determinato l’utilizzo illegittimo di acqua per oltre 10 mc al giorno.
Il Regolamento del servizio idrico integrato, all’art. 22, dispone il divieto assoluto di prelevare abusivamente l’acqua dalla rete idrica del gestore, configurando la fattispecie una specifica ipotesi di reato.
I tecnici hanno provveduto a porre in essere tutti gli opportuni interventi tesi alla rimozione assoluta dell’abuso riscontrato.
“Chi usufruisce del servizio idrico integrato è tenuto al pagamento del corrispettivo non solo per concorrere alla sostenibilità economica ed efficiente del servizio stesso ma anche nel rispetto di tutti gli utenti virtuosi sui quali, inevitabilmente, ricadono i costi derivanti da consumi abusivi, attraverso l’aumento della tariffa – afferma l’amministratore unico di Acquedotto Lucano, Giandomenico Marchese che ha concluso come “la lotta all’abusivismo è un impegno che il gestore, in collaborazione con le prefetture e con le forze dell’ordine, persegue con fermezza perché rappresenta un forte segnale sia di legalità che di sia di giustizia sociale”.

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com