Le Cronache Lucane

MURO: DISSERVIZI IDRICI PROLUNGATI

Autobotte e rubinetti a secco: dall’ufficio di Setaro parte una missiva di solleciti per Acquedotto Lucano


Muro Lucano ancora nell’occhio del ciclone per la questione idrica.  Il primo cittadino Giovanni Setaro nei giorni scorsi ha telefonato ad Acquedotto Lucano sottolineando il disagio in alcune zone del paese.

Dall’ufficio del primo cittadino una missiva indirizzata ad Acquedotto Lucano sollecita la risoluzione del disservizio dell’erogazione idrica. Soltanto ieri sulle colonne di Cronache Lucane avevamo raccontato il disagio causato dalla prolungata mancanza d’acqua per i cittadini muresi, e l’arrivo dell’autobotte nelle zone rimaste più a lungo a secco. Ma al primo cittadino Giovanni Setaro, evidentemente non basta, così invia una missiva all’Ente in cui non usa mezzi termini:

«la Comunità di Muro Lucano è oramai al collasso ed i cittadini enormemente risentiti per la carenza dell’erogazione dell’acqua pubblica gestita da Acquedotto Lucano e di conseguenza indignati del disagio che sono costretti ad affrontare quotidianamente. Oltre a segnalarci la carenza idrica lamentano anche il fatto di non riuscire a mettersi in contatto con un operatore del numero verde gestito da Acquedotto Lucano».

Una questione annosa purtroppo e Setaro incalza: «è pur vero che questa Amministrazione è a conoscenza del fatto che il pozzo in località Malta a breve (quindici giorni) andrà a regime e provvederà a sopperire alla carenza idrica, ma nel frattempo si chiede di  provvedere a fornire questo bene primario a tutte le famiglie, addirittura ci pervengono segnalazioni da parte di alcune di esse che sono in estrema difficoltà (ovvero senza acqua) da ben oltre due settimane, altre invece raggiunte  per qualche ora la mattina non riescono nemmeno ad approvvigionare il proprio fabbisogno giornaliero e le proprie riserve presso le abitazioni».

Riguardo alla nuova opera cui faceva riferimento il Sindaco poc’anzi, scrive: «certamente darà risposte concrete alla nostra Comunità, ma -riferendosi ad A.L.- vi invito ad accelerare anche sulle procedure relative all’avvio dei lavori previsti sulla ormai vecchia ed obsoleta condotta idrica che arreca continui danni ai cittadini -e conclude chiedendo- con sollecitudine, di sopperire all’attuale mancanza idrica con le autobotti fino all’attivazione del nuovo pozzo».

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com